Login con

Farmaci

31 Luglio 2023

Malattia renale cronica, Empaglifozin approvato in Europa per il trattamento degli adulti

La Commissione europea (CE) ha concesso l’autorizzazione in commercio per empagliflozin (Jardiance di Eli Lilly e Boehringer Ingelheim che commercializzeranno congiuntamente il farmaco) per il trattamento di adulti con malattia renale cronica


La Commissione europea (CE) ha concesso l’autorizzazione in commercio per empagliflozin (Jardiance di Eli Lilly e Boehringer Ingelheim che commercializzeranno congiuntamente il farmaco) per il trattamento di adulti con malattia renale cronica (CKD).

Empagliflozin, agisce bloccando una proteina nei reni chiamata cotrasportatore sodio-glucosio 2 (SGLT2). L'SGLT2 è una proteina che riassorbe il glucosio dall'urina nella circolazione sanguigna durante la filtrazione del sangue nei reni. Bloccando l'azione dell'SGLT2, Jardiance determina l'eliminazione di una maggiore quantità di glucosio attraverso l'urina, riducendo così i livelli di glucosio nel sangue.
L'approvazione di questa nuova indicazione si basa sui risultati dello studio di Fase III Study of Heart and Kidney Protection With Empagliflozin (EMPA-KIDNEY), dove Jardiance ha dimostrato una riduzione statisticamente significativa dei ricoveri per tutte le cause per le persone con insufficienza renale cronica rispetto al placebo. La CKD raddoppia il rischio di ospedalizzazione ed è una delle principali cause di morte a livello globale. Nell'Unione Europea, le ospedalizzazioni rappresentano fino al 70% dei costi sanitari totali per le persone affette da CKD.

Empagliflozin è attualmente approvato nell'UE per il trattamento di adulti il cui diabete di tipo 2 non è adeguatamente controllatoe negli adulti per il trattamento dei sintomi dell'insufficienza cardiaca di lunga durata. La FDA aveva già approvato l'uso di empagliflozin ed empagliflozin con metformina per il diabete 2 pediatrico.

"Vivere con una malattia renale cronica può avere un impatto drastico sulla vita dei pazienti e dei loro familiari. La malattia renale cronica non colpisce solo gli individui ma anche la società nel suo complesso, a causa dell'elevato onere economico che comporta per i sistemi sanitari", ha dichiarato Carinne Brouillon, Responsabile Human Pharma di Boehringer Ingelheim. "Approfondendo le nostre conoscenze sulle patologie cardio-renali-metaboliche interconnesse, siamo molto entusiasti dell'approvazione e del potenziale di empagliflozin di svolgere un ruolo essenziale nell'aiutare i pazienti, i loro medici e i sistemi sanitari." "La malattia renale cronica è strettamente legata ad altre condizioni cardio-renali-metaboliche come il diabete di tipo 2 e l'insufficienza cardiaca, quindi un approccio integrato è fondamentale per un trattamento ottimizzato di queste condizioni interconnesse", ha poi affermato Leonard Glass, vicepresidente senior, Diabetes and Obesity Affari medici globali, Lilly.

TAG: EUROPA, FAMACEUTICA, RENI

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Youtube! Seguici su Linkedin! Segui il nostro Podcast su Spotify!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

17/05/2024

Assoutenti esprime profonda preoccupazione per l'attacco cibernetico subito da Synlab che ha portato alla pubblicazioni di molti terabyte di dati sensibili di pazienti ed invita quindi l’azienda ad...

17/05/2024

Francesco Di Raimondo, Docente Ordinario di Ematologia all’università degli Studi di Catania, intervistato da Sanità33, fa il punto sulle terapie per il mieloma multiplo e sui nuovi vuoti...

17/05/2024

Nel costante processo di evoluzione del settore sanitario italiano, un nuovo capitolo si è aperto con la sigla di un accordo di collaborazione con l’obiettivo di approfondire e promuovere scenari...

17/05/2024

Il test di Medicina del 28 maggio è vicino: sarà un concorsone in presenza nelle sedi universitarie come ai vecchi tempi. La convocazione è prevista per le ore 8.30 ma si parte alle 13. E saranno...

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top