Login con

Pharma

08 Marzo 2023

Malattie respiratorie, accordo Chiesi e Affibody per trattamenti innovativi

Chiesi Farmaceutici S.p.A (Gruppo Chiesi) e Affibody AB (Affibody) hanno annunciato la stipula di un accordo di collaborazione e licenza globale per lo sviluppo e la commercializzazione di trattamenti innovativi per le malattie respiratorie utilizzando la tecnologia proprietaria di Affibody


Chiesi Farmaceutici S.p.A (Gruppo Chiesi) e Affibody AB (Affibody) hanno annunciato la stipula di un accordo di collaborazione e licenza globale per lo sviluppo e la commercializzazione di trattamenti innovativi per le malattie respiratorie utilizzando la tecnologia proprietaria di Affibody.
L’accordo, sottolinea una nota, prevede la stretta collaborazione delle parti, per portare avanti fino a tre programmi basati su molecole Affibody® a favore di target specifici per le malattie respiratorie. Chiesi finanzierà, a livello mondiale, le attività di ricerca, sviluppo e successiva commercializzazione dei suoi prodotti, in linea con la strategia e l’impegno a fornire il miglior livello di assistenza alle persone affette da malattie respiratorie, andando oltre i trattamenti e concentrandosi sull’esperienza del paziente. Affibody ha mantenuto l'opzione di co-promozione nei paesi nordici.
"Chiesi è da sempre impegnata nella ricerca e nello sviluppo di nuovi trattamenti innovativi nell'ambito delle malattie respiratorie, area che rappresenta una priorità strategica per la nostra organizzazione. La collaborazione con Affibody aggiunge al nostro portfolio di ricerca e sviluppo una nuova importante modalità caratterizzata da proprietà tecnologiche che rendono possibile la via di somministrazione inalatoria di mini-proteine, permettendoci così di sviluppare nuovi trattamenti per le persone con bisogni clinici non ancora soddisfatti”, ha commentato Thomas Eichholtz, Head of Global R&D del Gruppo Chiesi.
Le dimensioni ridotte delle molecole Affibody®, combinate con la loro robustezza tecnologica, spiegano le caratteristiche uniche che verranno esplorate in questa collaborazione, quali una più ampia distribuzione ed esposizione a livello polmonare, che sono dati in parte già dimostrati nei modelli preclinici.
“Questa collaborazione con Chiesi accelera lo sviluppo strategico di Affibody e rafforza ulteriormente la competitività della nostra tecnologia, che è stata ora validata sia dal punto di vista clinico che commerciale”, ha dichiarato David Bejker, CEO di Affibody AB. "Riconosciamo e apprezziamo il significativo impegno e l’esperienza di Chiesi nello sviluppo di farmaci somministrati per via inalatoria e crediamo che questa partnership contribuirà a massimizzare il valore delle molecole Affibody ®”.

Secondo i termini dell’accordo, Affibody ha diritto a ricevere compensi in funzione di milestones di sviluppo, regolatori e commerciali, oltre a royalties graduali come percentuale delle vendite commerciali. L’accordo può essere esteso a un totale di tre programmi, nel qual caso Affibody ha diritto a ricevere compensi in funzione di traguardi di sviluppo, regolatori e commerciali, oltre a royalties calcolate sulle vendite commerciali.

TAG: AZIENDE

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Youtube! Seguici su Linkedin! Segui il nostro Podcast su Spotify!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

21/02/2024

Condividere conoscenze e strategie innovative per alzare sempre di più l’asticella nel Settore Sanitario Italiano. Con questa ambizione nasce il progetto "Grandi...

20/02/2024

Si riduce l'uso del preservativo nei giovani tra gli 11 e i 24 anni. È uno dei dati che emerge dall’Osservatorio annuale 'Giovani e sessualità' - che Durex...

20/02/2024

L'Fda americana ha approvato, con procedura accelerata, una nuova terapia cellulare contro il melanoma. La terapia (denominata lifileucel, nome commerciale Amtagvi)...

20/02/2024

Ok dell'Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa) alla prima terapia orale con somministrazione una volta al giorno mirata a prevenire gli attacchi nei pazienti con...

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top