Login con

Covid

19 Febbraio 2024

Il Covid è costato oltre due miliardi alle grandi città italiane. Lo studio

L'emergenza pandemica da Covid 19 è costata alle grandi città italiane oltre due miliardi di euro. Risorse che sono state compensate dal governo attraverso lo strumento del cosiddetto "fondone" e sulle quali la Ragioneria generale dello Stato sta tirando le somme


L'emergenza pandemica da Covid 19 è costata alle grandi città italiane oltre due miliardi di euro. Risorse che sono state compensate dal governo attraverso lo strumento del cosiddetto "fondone" e sulle quali la Ragioneria generale dello Stato sta tirando le somme per vedere chi ha avuto più del dovuto e deve quindi restituire le risorse eccedenti, e chi invece è a credito e riceverà ulteriori rimborsi. Secondo una elaborazione di Centro studi enti locali che riguarda i Comuni italiani con più di 150mila abitanti e basata su dati del ministero dell'Economia e delle Finanze, in termini pro-capite, le grandi amministrazioni sulle cui casse il Covid-19 ha colpito più duramente sono state, nell'ordine: Venezia, in cui la pandemia è costata l'equivalente di 703 euro a cittadino, Milano (486 euro a testa) e Firenze (246 euro). Il podio della spesa inferiore procapite spetta invece a Taranto con 64 euro a testa, seguita da Napoli (71) e Prato (80).  In termini assoluti, la città in cui il conto del Covid è stato più salato è Milano (oltre 650 milioni), seguita da Roma (quasi 370 milioni) e Venezia (177 milioni). Importanti anche le mancate entrate e le spese registrate da Torino (145 milioni) e Palermo (143 milioni).  Per calcolare il "costo del Covid" per ogni Comune le principali voci prese in considerazione nelle certificazioni inviate da ogni ente al Mef riguardano - sul fronte costi - l'acquisto dei dispositivi per assicurare il distanziamento sociale, la sanificazione degli ambienti e le spese legate alle corse aggiuntive nel servizio di trasporto urbano ed extra-urbano per garantire la riapertura delle scuole. Per le mancate entrate, si è tenuto conto dei minori introiti derivanti dalle restrizioni anti-pandemiche di tributi come l'Imu, l'imposta di soggiorno o la tassa per l'occupazione del suolo pubblico.

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Youtube! Seguici su Linkedin! Segui il nostro Podcast su Spotify!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

18/04/2024

CGM TELEMEDICINE, la divisione del Gruppo CompuGroup Medical Italia (CGM) Italia presenta, in occasione della partecipazione a Exposanità, i suoi innovativi software integrati con...

18/04/2024

Promuovere la consapevolezza sulle diverse dimensioni della salute della donna, dalla prevenzione alla salute riproduttiva, dall'accesso ai servizi sanitari all' equità di genere. È con questo...

18/04/2024

Le note dell’arancia amara rimandano ai ricordi lontani, così come quelle fresche del neroli o del petit grain delle foglie. Con l’intento di risvegliare la memoria olfattiva condivisa da...

18/04/2024

Le malattie cardio, cerebro e  vascolari, che rappresentano ancora oggi la prima causa di mortalità  in Italia con oltre 216.000 decessi nel 2021 pari al 31% dei decessi  complessivi avvenuti...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top