Login con

Farmaci

10 Gennaio 2024

Farmaci per l'obesità, Eli Lilly lancia negli Usa LillyDirect

Eli Lilly, produttore del farmaco anti-obesità Zepbound, ha annunciato il lancio di LillyDirect, un portale diretto ai pazienti che consente di comprare il farmaco direttamente online. La nuova iniziativa promette di superare le barriere di costi e disponibilità, ma solleva questioni su conflitti di interesse


Eli Lilly, produttore del farmaco anti-obesità Zepbound, ha annunciato il lancio di LillyDirect, un portale diretto ai pazienti che consente di comprare il farmaco direttamente online sottoscrivendo anche abbonamenti a partire da 25 dollari al mese.
Una possibile svolta nel mondo del mercato farmaceutico antiobesità?

Recenti studi hanno evidenziato come i farmaci semaglutide (Wegovy), ma anche Zepbound, possano diminuire il rischio di ictus e attacchi di cuore nei pazienti obesi con malattie cardiovascolari preesistenti.
Questi farmaci, noti come agonisti del GLP-1, attivano recettori ormonali che inducono un senso di sazietà, portando a una perdita di peso fino al 22% per alcuni utenti. Sono indicati per persone con un indice di massa corporea (BMI) di 30 o un BMI di 27 con condizioni correlate al peso, e vengono somministrati insieme a consigli su dieta e attività fisica.

Le persone affette da obesità trovano in farmaci come Wegovy, Saxenda e Zepbound un aiuto significativo nella perdita di peso.
Nonostante la copertura assicurativa stia migliorando e ci sia una crescente pressione per revocare una legge del 2003 che impedisce a Medicare di pagare per farmaci per l'obesità, molti pazienti trovano ancora difficoltoso l'accesso a questi trattamenti a causa di scarsità e costi elevati.
LillyDirect permette ai pazienti di accedere ai farmaci per l'obesità tramite una piattaforma di telemedicina, integrando o sostituendo l'assistenza medica tradizionale in alcuni casi.
LillyDirect in questo senso è un portale promettente per migliorare la vita delle persone con difficoltà a perdere peso, ma non mancano le preoccupazioni.

Alcuni esperti hanno accolto positivamente il nuovo servizio. "Qualsiasi programma che migliora la disponibilità e l'accessibilità di questi farmaci è una buona notizia per i ", ha detto Louis Aronne, direttore del Comprehensive Weight Control Center presso la Weill Cornell Medicine di New York City.
"È una mossa eccellente per Lilly", ha concordato Caroline Apovian, professore di medicina presso la Harvard Medical School e co-direttore del Center for Weight Management and Wellness presso il Brigham & Women's Hospital di Boston che aggiunge come l’azienda "Stia cercando di affrontare il problema dell'accessibilità in modo responsabile."

"La sostanza è che c'è una schiacciante domanda dei consumatori per questi farmaci e non abbastanza canali per fornirli", stigmatizza Zeev Neuwirth, ex dirigente di Atrium Health, "Eli Lilly sta rispondendo a una necessità di mercato che continua a crescere."
Ma ci sono ancora preoccupazioni e domande, ha detto Neuwirth, "specialmente perché questo è, per quanto ne so, il primo caso di casa farmaceutica che dispensa direttamente farmaci in questo modo."

Ecco perché il servizio ha sollevato preoccupazioni e domande, in particolare sulla trasparenza e sui potenziali conflitti di interesse.
L’American College of Physicians ha espresso preoccupazione per questo approccio diretto al consumatore, enfatizzando l'importanza di una relazione stabilita tra medico e paziente. Nonostante queste preoccupazioni, la disponibilità di questi farmaci rappresenta un passo importante nella lotta contro l'obesità e le sue complicazioni, tra cui problemi cardiovascolari.

TAG: SANITà DIGITALE

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Youtube! Seguici su Linkedin! Segui il nostro Podcast su Spotify!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

29/02/2024

UCB Pharma ha deciso di supportare l’iniziativa “ColorUp4RARE”, ideata da EURORDIS – Malattie Rare Europa, Associazione europea che ha istituito questa...

29/02/2024

In occasione della Giornata Mondiale delle Malattie Rare 2024, Sanofi lancia la sua campagna “La Ricerca più Preziosa” volta a dare il proprio contributo di...

29/02/2024

Il gruppo chimico-farmaceutico Zambon con sede a Bresso nel Milanese, attraverso la controllata elvetica Zambon Biotech, ha siglato con la statunitense Amneal...

29/02/2024

L’Emilia-Romagna è stata considerata fino ad oggi una tra le regioni italiane all’avanguardia nel campo della terapia con radioligandi (RLT), che rappresenta...

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top