Login con

Governo e Parlamento

17 Marzo 2023

Giornata vittime Covid, Schillaci: investire sul capitale umano

A tre anni dall’inizio della pandemia Covid che ha indissolubilmente cambiato le nostre vite, l’invito da parte del mondo sanitario e politico è di non dimenticare le difficoltà vissute ma trarre insegnamento da esse


A tre anni dall’inizio della pandemia Covid che ha indissolubilmente cambiato le nostre vite, l’invito da parte del mondo sanitario e politico è di non dimenticare le difficoltà vissute ma trarre insegnamento da esse.
«La pandemia ha fatto emergere le fragilità accanto alle capacità di risposta. È fondamentale investire sul capitale umano del Servizio sanitario nazionale rendendo la sanità pubblica più attrattiva», ha detto il ministro della Salute, Orazio Schillaci all'evento a Montecitorio in vista della Giornata nazionale in memoria delle vittime dell'epidemia di coronavirus che si celebra il 18 marzo. «La valorizzazione del capitale umano del Ssn sarà la prova più eloquente di aver compreso la lezione del Covid - ha aggiunto - Bisogna puntare sulla attività di prevenzione e rafforzamento della medicina territoriale integrando ospedali di territorio - ha concluso - Il Covid può e deve rappresentare una occasione di rilancio e rafforzamento del Ssn». «Ritengo doverosa la memoria, ricordare a poco più di tre anni dalla pandemia le vittime del Covid e dire che ritengo che oggi siamo in questa situazione grazie a una straordinaria campagna vaccinale che è stata posta in essere non dal commissario ma dall'Italia». Così Francesco Paolo Figliuolo, comandante vertice interforze dello stato maggiore della Difesa. Anche il presidente della Camera Lorenzo Fontana ha ricordato con commozioni le vittime che ha mietuto il Sar-Cov2. «Affinché tutto ciò non accada mai più, occorre individuare le strategie più efficaci per migliorare la risposta del nostro sistema sanitario a eventuali, future crisi emergenziali di questa natura. A tal fine, è necessario lavorare sulle criticità emerse nel periodo pandemico, valorizzando, ad esempio, la medicina di prossimità e i presìdi sanitari territoriali, che possono indubbiamente garantire una risposta più immediata ai cittadini».

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Youtube! Seguici su Linkedin! Segui il nostro Podcast su Spotify!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

23/02/2024

Stili di vita, nutrizione, adeguata attività fisica e mentale e uso di specifici supplementi possono modificare i processi di invecchiamento e di...

23/02/2024

Almeno 2 persone su 10 non sanno cosa sia il Fuoco di Sant'Antonio e una su 2 dice di saperne poco.  Eppure, quasi 2 su 3 conoscono altri che ne hanno sofferto e il...

23/02/2024

Novo Nordisk ed Eli Lilly hanno preso il comando nella corsa per conquistare l’ampia fetta del mercato dei farmaci per la perdita di peso, che si prevede avrà un...

23/02/2024

L'assemblea dei soci di Acc, la Rete Oncologica Nazionale del ministero della Salute, ha confermato alla direzione generale, per i prossimi 5 anni, Paolo De Paoli,...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top