Login con

Medicina

21 Giugno 2023

Tumore seno, nasce l’Alleanza Europa Donna Parlamento. Obiettivo: potenziare le Breast unit

Nasce l'Alleanza Europa Donna Parlamento, un organismo composto da un gruppo di onorevoli che si pone l'obiettivo di difendere i diritti delle pazienti con tumore del seno. È composto da 26 senatori e deputati, sia uomini che donne e appartenenti a diversi schieramenti politici


Nasce l'Alleanza Europa Donna Parlamento, un organismo composto da un gruppo di onorevoli che si pone l'obiettivo di difendere i diritti delle pazienti con tumore del seno. È composto da 26 senatori e deputati, sia uomini che donne e appartenenti a diversi schieramenti politici. L'Alleanza vuole facilitare il dialogo tra le Istituzioni e le pazienti attraverso l'ascolto delle esigenze e l'impegno a tradurle in norme favorevoli.
Per i prossimi anni sono state individuate tre aree d'intervento: il buon funzionamento delle Breast Unit, l'implementazione degli screening mammografici e il miglioramento dell'assistenza per le donne con tumore al seno metastatico. La nuova compagine è stata presentata con una conferenza stampa alla Camera dei Deputati.

"Il tumore al seno è ancora la prima patologia che colpisce le donne. L'Alleanza - spiega Luciano Ciocchetti, vicepresidente della Commissione Affari Sociali della Camera - nasce per unire Parlamento, mondo scientifico e le migliaia di donne che lottano per superare questa patologia. Ad oggi persistono ancora notevoli criticità, a partire dalla prevenzione, che dovrebbe essere potenziata attraverso un ampliamento della fascia di età per tutte le donne tra i 45 ai 74 anni, in ossequio alla raccomandazione europea votata a dicembre. Inoltre, appare fondamentale anche portare avanti un'azione di sensibilizzazione per garantire l'adesione agli screening esistenti".
"Il nostro progetto - afferma Rosanna D'Antona, presidente di Europa Donna Italia -. È un'ottima dimostrazione che la lotta al cancro interessa tutti. In particolare, ci impegneremo nel potenziamento delle Breast Unit. In Italia attualmente sono 256 e risultano attive nell'80% delle strutture sanitarie di oncologia. Vanno implementate". L'incidenza dei tumori nel mondo "cresce, in particolare per il tumore al seno, con una previsione di circa il 20% nei prossimi vent'anni – afferma Corrado Tinterri, direttore della Breast Unit di Humanitas Milano -. È quindi evidente la necessità di centri di senologia sempre più specializzati e attivi, perché è lì che già oggi si registra un aumento di guarigione del 18% a parità di stadio di malattia rispetto agli ospedali generalisti".

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Youtube! Seguici su Linkedin! Segui il nostro Podcast su Spotify!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

17/05/2024

Assoutenti esprime profonda preoccupazione per l'attacco cibernetico subito da Synlab che ha portato alla pubblicazioni di molti terabyte di dati sensibili di pazienti ed invita quindi l’azienda ad...

17/05/2024

Francesco Di Raimondo, Docente Ordinario di Ematologia all’università degli Studi di Catania, intervistato da Sanità33, fa il punto sulle terapie per il mieloma multiplo e sui nuovi vuoti...

17/05/2024

Nel costante processo di evoluzione del settore sanitario italiano, un nuovo capitolo si è aperto con la sigla di un accordo di collaborazione con l’obiettivo di approfondire e promuovere scenari...

17/05/2024

Il test di Medicina del 28 maggio è vicino: sarà un concorsone in presenza nelle sedi universitarie come ai vecchi tempi. La convocazione è prevista per le ore 8.30 ma si parte alle 13. E saranno...

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top