Login con

Farmaci

06 Febbraio 2023

Tumori, Farmindustria: 8mila farmaci in sviluppo nel mondo

Oggi sono 8.000 i farmaci in sviluppo, su un totale di circa 20.000, per le malattie oncologiche. Con terapie innovative, che consentono di aumentare aspettativa e qualità della vita, realizzate grazie alla sempre più efficiente collaborazione pubblico-privato, che vede i suoi punti di forza nella multidisciplinarità, nella connected care e nelle applicazioni delle tecnologie digitali


"Oggi sono 8.000 i farmaci in sviluppo, su un totale di circa 20.000, per le malattie oncologiche a livello globale. Con terapie innovative, che consentono di aumentare aspettativa e qualità della vita, realizzate grazie alla sempre più efficiente collaborazione pubblico-privato, che vede i suoi punti di forza nella multidisciplinarità, nella connected care e nelle applicazioni delle tecnologie digitali". Così Marcello Cattani, presidente di Farmindustria, in occasione del World Cancer Day.

"Anche nel nostro Paese - continua Cattani - le neoplasie rappresentano un'area importante di ricerca, per la quale l'Italia ha una posizione di leadership a livello europeo per pubblicazioni scientifiche. Gli studi clinici rappresentano, secondo i dati dell'agenzia italiana del farmaco (Aifa) e Altems, sostanzialmente la metà di quelli svolti in Italia. Studi che conosceranno certamente un'accelerazione grazie alle molte eccellenze in R&S del Paese e ai decreti attuativi al Regolamento europeo in materia firmati recentemente dal ministro della Salute, Orazio Schillaci. Una novità davvero importante per snellire i processi burocratici e favorire l'attrattività degli investimenti e la competitività della nazione nelle Life Sciences in ambito internazionale".

In Italia, secondo i dati Aiom, "le persone con diagnosi di tumore che sopravvivono sono passate dai 2,5 milioni del 2006 ai 3,6 milioni del 2020, di cui 2,4 con una diagnosi da più di 5 anni. Le sfide da vincere sono però ancora molte: garantire un accesso equo all'innovazione e alle terapie, rafforzare la cultura della prevenzione, potenziare gli screening, migliorare gli stili di vita, rendere omogenea la disponibilità sul territorio delle cure oncologiche per i cittadini. Obiettivi che, come ricordato dal ministro della Salute, rientrano nel nuovo Piano oncologico nazionale secondo un approccio globale. E che possono essere raggiunti con un'azione sinergica del Governo e delle autorità sanitarie con le aziende e gli altri attori della salute. Per il bene dei malati, delle loro famiglie e dell'intera comunità nazionale".

TAG: FAMACEUTICA, FARMINDUSTRIA

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Youtube! Seguici su Linkedin! Segui il nostro Podcast su Spotify!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

18/04/2024

CGM TELEMEDICINE, la divisione del Gruppo CompuGroup Medical Italia (CGM) Italia presenta, in occasione della partecipazione a Exposanità, i suoi innovativi software integrati con...

18/04/2024

Promuovere la consapevolezza sulle diverse dimensioni della salute della donna, dalla prevenzione alla salute riproduttiva, dall'accesso ai servizi sanitari all' equità di genere. È con questo...

18/04/2024

Le note dell’arancia amara rimandano ai ricordi lontani, così come quelle fresche del neroli o del petit grain delle foglie. Con l’intento di risvegliare la memoria olfattiva condivisa da...

18/04/2024

Le malattie cardio, cerebro e  vascolari, che rappresentano ancora oggi la prima causa di mortalità  in Italia con oltre 216.000 decessi nel 2021 pari al 31% dei decessi  complessivi avvenuti...

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top