Login con

Medicina

07 Novembre 2022

Case di comunità, da Agenas e Politecnico Milano documento di indirizzo

Un documento con indicazioni progettuali e funzionali per la corretta ed efficiente realizzazione degli Ospedali di comunità (Odc). A realizzarlo l'Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali (Agenas), in collaborazione con il Dipartimento di Architettura, ambiente costruito e ingegneria delle costruzioni


Un documento con indicazioni progettuali e funzionali per la corretta ed efficiente realizzazione degli Ospedali di comunità (Odc). A realizzarlo l'Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali (Agenas), in collaborazione con il Dipartimento di Architettura, ambiente costruito e ingegneria delle costruzioni (Abc), Design & Health Lab del Politecnico di Milano, con l'obiettivo "alla luce delle profonde trasformazioni in atto nell'ambito dell'assistenza territoriale (Missione 6 Salute - Pnrr, Dm 77)" di "definire, sulla base delle normative esistenti, del quadro esigenziale dei servizi previsti e delle best practice rilevanti (evidence based experience), un metaprogetto che possa supportare le direzioni strategiche, gli uffici tecnici e i progettisti nella programmazione e progettazione dei nuovi Ospedali di comunità", si legge in una nota.

L'adozione di un metaprogetto comune per tutto il territorio nazionale - dettaglia Agenas - ha il fine ultimo di garantire linee di intervento condivise e l'adozione di un linguaggio uniforme, per una facile identificazione del servizio. Va ricordato che l'utilizzo del termine metaprogetto prende spunto dalla correlazione che vede coinvolte le diverse Missioni del Pnrr con i 17 obiettivi per lo sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals), consentendo così una programmazione e realizzazione degli Odc che, oltre ad offrire servizi per la salute, siano al contempo orientati all'inclusione e benessere sociale, alla sostenibilità e resilienza climatica nonché all'efficienza energetica e impiantistica.

I principali argomenti trattati nel documento - si legge - sono: l'inquadramento relativo al Ssn e alle diverse tipologie di presidi sociosanitari territoriali; la definizione degli obiettivi prestazionali dell'Odc; l'individuazione delle tipologie, degli utenti, delle attività e, quindi, delle diverse funzioni sanitarie e sociali da erogare in queste strutture; la predisposizione di raccomandazioni per la programmazione e progettazione dell'Odc.

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Youtube! Seguici su Linkedin! Segui il nostro Podcast su Spotify!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

12/04/2024

Il 26 marzo a Milano si è svolto l'evento “Brevetti e Segreti: Trasferimento Tecnologico nelle Scienze della Vita” organizzato ITTBioMed di Edra e DLA Piper, con il supporto di Lendlease, MIND...

12/04/2024

L'invecchiamento è il principale fattore di rischio per l'insorgere del cancro. Non solo l'accumulo di mutazioni genetiche, ma anche il deterioramento del sistema immunitario e l’esposizione...

12/04/2024

In Italia il 60% degli over 65 è colpito da una malattia cronica e, tra queste, le malattie cardiometaboliche sono le più frequenti. Gestire e tenere sotto controllo queste patologie richiede...

12/04/2024

Sono i trentenni sardi i più disponibili a dare il proprio consenso alla donazione degli organi, mentre ancora una volta è Trento la città più generosa d'Italia 

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top