Login con

Pharma

01 Febbraio 2024

Tecnologia, Angelini Ventures investe in terapie indossabili e nanotecnologie

Terapie indossabili e nanotecnologie: sono questi gli ambiti di investimento con i quali Angelini Ventures, società internazionale di venture capital di Angelini Industries, apre il 2024 grazie a due finanziamenti per un valore complessivo di circa 8 milioni di euro


Terapie indossabili e nanotecnologie: sono questi gli ambiti di investimento con i quali Angelini Ventures, società internazionale di venture capital di Angelini Industries, gruppo industriale italiano attivo nei settori della salute, della tecnologia industriale e del largo consumo, apre il 2024 grazie a due finanziamenti per un valore complessivo di circa 8 milioni di euro.

Il primo investimento - spiega una nota - riguarda Noctrix Health, Inc., startup americana che ha sviluppato il primo dispositivo tecnologico indossabile per trattare la 'sindrome delle gambe senza riposo', disturbo neurologico che provoca sensazioni di fastidio agli arti inferiori, che si manifestano soprattutto di notte e incidono negativamente sulla qualità del sonno. Il secondo investimento è rivolto a Cour Pharmaceuticals, società americana che utilizza avanzate nanotecnologie per trattare malattie autoimmuni come diabete di tipo 1 e celiachia.

Nata nel 2022 con una dotazione di 300 milioni di euro, Angelini Ventures ha già pianificato investimenti per oltre 80 milioni di euro in Europa e Nord America. L'attuale portafoglio include 15 investimenti diretti in startup, di cui 5 tramite il fondo Angelini Lumira Biosciences Fund), la creazione di due startup studios che favoriscono il trasferimento tecnologico e il sostegno a un progetto di ricerca scientifica.
L'investimento di Angelini Ventures in Noctrix Health - dettaglia la nota - rientra in un complessivo round di serie C da 40 milioni di dollari portato avanti da Sectoral Asset Management, con i nuovi investitori Asahi Kasei America, e Resmed  Inc., oltre alla stessa Angelini Ventures, e il forte supporto di  altri investitori tra cui OrbiMed, and Treo Ventures.

In particolare, il nuovo finanziamento sosterrà lo sviluppo di Nidra* Tonic Motor Activation (Tomac), tecnologia creata da Noctrix Health, verso il suo atteso lancio sul mercato americano. Nidra Tonic Motor Activation prevede l'utilizzo di due fasce da applicare appena al di sotto delle ginocchia, che contengono un dispositivo in grado di stimolare il midollo spinale attraverso impulsi elettrici e generare così una risposta che attiva i muscoli nella parte inferiore delle gambe e riduce i sintomi della sindrome delle gambe senza riposo.  Nidra è oggi il primo e unico trattamento approvato dalla Food and Drug Administration (Fda) per ridurre i sintomi e migliorare la qualità del sonno negli adulti colpiti da forme di sindrome delle gambe senza riposo resistenti ai farmaci. Nello specifico, Nidra ha ottenuto dalla Fda all'inizio del 2023 l'autorizzazione 'De Novo’ destinata ai dispositivi medici.

Si rivolge invece ai pazienti con malattie autoimmuni, come celiachia e diabete - continua la nota - la tecnologia sviluppata da Cour Pharmaceuticals, azienda biotecnologica statunitense specializzata nello sviluppo, con nanotecnologie, di terapie finalizzate alla riprogrammazione del sistema immunitario.  L'investimento di Angelini Ventures si inserisce in un round di serie A del valore di 105 milioni di dollari, co-guidato da Lumira Ventures e Alpha Wave Ventures, con la partecipazione di Roche Venture Fund, Pfizer (attraverso Pfizer Breakthrough Growth Initiative), Bristol Myers Squibb e Jdrf T1D Fund. Il finanziamento permetterà a Cour di sviluppare studi clinici di fase 2 per il trattamento delle malattie autoimmuni miastenia gravis, che provoca affaticamento muscolare, e diabete di tipo 1.

Le patologie autoimmuni sono causate da una reazione del sistema immunitario che attacca erroneamente cellule e tessuti sani che svolgono funzioni importanti. L'obiettivo di Cour è portare all’interno dell'organismo, attraverso le nanoparticelle, proprio le molecole che il corpo percepisce come estranee e pericolose (antigeni), per 'insegnare' al sistema immunitario a riconoscerle e a non attaccarle. Le particolari nanotecnologie sviluppate da Cour consentono di veicolare nell'organismo, senza effetti tossici, una grande quantità e varietà di antigeni aumentando così la possibilità che sistema immunitario impari a non attaccarli. Con questo tipo di tecnologia Cour ha già registrato importanti risultati clinici nel campo della celiachia e della colangite.

TAG: DIGITAL THERAPEUTICS

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Youtube! Seguici su Linkedin! Segui il nostro Podcast su Spotify!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

21/02/2024

Condividere conoscenze e strategie innovative per alzare sempre di più l’asticella nel Settore Sanitario Italiano. Con questa ambizione nasce il progetto "Grandi...

21/02/2024

'Per quanto riguarda la dengue, la situazione è sotto controllo. Siamo allertati, stiamo facendo tutto ciò che necessario, però per il momento siamo tranquilli"....

20/02/2024

Si riduce l'uso del preservativo nei giovani tra gli 11 e i 24 anni. È uno dei dati che emerge dall’Osservatorio annuale 'Giovani e sessualità' - che Durex...

20/02/2024

L'Fda americana ha approvato, con procedura accelerata, una nuova terapia cellulare contro il melanoma. La terapia (denominata lifileucel, nome commerciale Amtagvi)...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top