Login con

Medicina

06 Giugno 2023

Melanoma, Moderna-Merck annunciano nuovi dati positivi per vaccino

Moderna e Merck (MSD in Europa) hanno annunciato che il vaccino mRNA-4157 utilizzato in combinazione con pembrolizumab ha mostrato un miglioramento statisticamente significativo e clinicamente importante nella sopravvivenza libera da metastasi a distanza nei pazienti con melanoma in stadio III/IV ad alto rischio


Moderna e Merck (MSD in Europa) hanno annunciato che il vaccino mRNA-4157 utilizzato in combinazione con pembrolizumab ha mostrato un miglioramento statisticamente significativo e clinicamente importante nella sopravvivenza libera da metastasi a distanza nei pazienti con melanoma in stadio III/IV ad alto rischio dopo resezione completa rispetto al solo trattamento con pembrolizumab. I risultati si aggiungono ad altre prove già acquisite in precedenza che suggeriscono che la tecnologia dell'mRNA, diventata famosa durante la pandemia di COVID-19, può essere utilizzata per sviluppare trattamenti personalizzati che “addestrano” il sistema immunitario ad attaccare il tipo specifico di cellule tumorali nel paziente.
Kyle Holen, vicepresidente senior e responsabile della divisione Sviluppo, Terapeutica, di Moderna ha espresso l’entusiasmo nel condividere “questi risultati con la comunità oncologica e di vedere un risultato così incredibile nella recidiva del melanoma a distanza. I pazienti che presentano metastasi a distanza – ha continuato il vicepresidente - hanno in genere una sopravvivenza peggiore e una prognosi sfavorevole. I risultati mostrano una riduzione del rischio di recidiva e sottolineano il potenziale della terapia con neoantigene”.
Eric H. Rubin, vicepresidente senior global clinical development presso i Laboratori di Ricerca Merck, ha affermato che i pazienti affetti da melanoma di stadio III e IV possono essere a rischio elevato di ricadute del cancro o di metastasi in altri siti. I nuovi risultati inerenti alla Distant Metastasis-Free Survival (DMFS) confermano i dati positivi di sopravvivenza senza recidive precedentemente osservati nella fase dello studio. Inoltre, si prevede di collaborare con Moderna per avviare uno studio di fase 3 sul melanoma entro la fine di quest'anno”.

Cristoforo Zervos

TAG: AZIENDE, ONCOLOGIA

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Youtube! Seguici su Linkedin! Segui il nostro Podcast su Spotify!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

23/02/2024

Stili di vita, nutrizione, adeguata attività fisica e mentale e uso di specifici supplementi possono modificare i processi di invecchiamento e di...

23/02/2024

Almeno 2 persone su 10 non sanno cosa sia il Fuoco di Sant'Antonio e una su 2 dice di saperne poco.  Eppure, quasi 2 su 3 conoscono altri che ne hanno sofferto e il...

23/02/2024

Novo Nordisk ed Eli Lilly hanno preso il comando nella corsa per conquistare l’ampia fetta del mercato dei farmaci per la perdita di peso, che si prevede avrà un...

23/02/2024

L'assemblea dei soci di Acc, la Rete Oncologica Nazionale del ministero della Salute, ha confermato alla direzione generale, per i prossimi 5 anni, Paolo De Paoli,...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top