Login con

sanità

14 Aprile 2023

Antibiotico resistenza, Schillaci: approccio One Health e integrazione tra competenze

“L'antibiotico resistenza è una sfida non del futuro ma del presente, con l'Italia che purtroppo è tra le nazioni più colpite in termini di vite umane. Un argomento non più rinviabile: dobbiamo programmare interventi di gestione, appropriatezza d'uso e cautela nell'impiego degli antimicrobici”. Lo ha dichiarato il ministro della Salute Orazio Schillaci


“L'antibiotico resistenza è una sfida non del futuro ma del presente, con l'Italia che purtroppo è tra le nazioni più colpite in termini di vite umane. Un argomento non più rinviabile: dobbiamo programmare interventi di gestione, appropriatezza d'uso e cautela nell'impiego degli antimicrobici e per questo abbiamo messo nella legge di Bilancio 140 milioni dedicati a questo tema fondamentale”. Lo ha dichiarato il ministro della Salute Orazio Schillaci, intervenendo a Roma al Consiglio nazionale della Federazione nazionale dei veterinari (Fnovi), dal titolo "Medici veterinari per la salute globale". “È fondamentale anche la formazione - ha aggiunto - perché la competenza e le conoscenze di veterinari, medici e farmacisti siano aggiornate e diventino complementari per cercare di risolvere questo grandissimo problema. Tutto questo si ritrova nel Piano nazionale per l'antimicrobico-resistenza - ha detto ancora Schillaci - e sono anche temi su cui l'attenzione e la sensibilità dell'opinione pubblica è fondamentale: vanno date sempre informazioni corrette così che siano fatte scelte consapevoli”. Schillaci ha ricordato anche il ruolo cruciale, “per le vecchie e le nuove sfide della sanità animale”, della rete degli Istituti zooprofilattici sperimentali, che “rappresenta l'anello di congiunzione tra la tutela dei cittadini e lo sviluppo di un sistema produttivo agroalimentare e zootecnico all'avanguardia. La collaborazione tra medici e medici veterinari nell'ambito della sanità pubblica e non solo - ha concluso - dimostra ancora di più la validità dell'approccio One Health e occorre avere una visione innovativa anche nella formazione.
Questo può essere il modo migliore per riavvicinare tanti giovani alle nostre professioni” ha concluso il ministro della Salute.

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Youtube! Seguici su Linkedin! Segui il nostro Podcast su Spotify!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

22/04/2024

Andrea Mandelli, presidente della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani (Fofi), interviene alla tavola rotonda "L'evoluzione della farmacia e del farmacista tra nuovi servizi e...

22/04/2024

In Italia si registrano infatti oltre 31mila casi l'anno di neoplasie con mutazioni geniche, ovvero tumori che presentano particolari mutazioni di geni, e questo apre le porte ad una medicina di...

22/04/2024

Premiate a Roma da Farmindustria le 8 scuole che hanno partecipato al progetto Alternanza scuola lavoro nel settore farmaceutico. Un premio di 1.000 euro ciascuno che gli istituti dovranno...

22/04/2024

"Oggi celebriamo 90 anni di traguardi ma guardiamo alle nuove sfide che abbiamo davanti e che insieme sapremo affrontare per raggiungere altri importanti risultati". Lo ha sottolineato...

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top