Login con

vaccini

13 Ottobre 2023

Signorelli (Siti): vaccini contro Covid e influenza necessari per evitare forme gravi

“Anche se al momento la situazione epidemiologica è tranquilla, è essenziale vaccinarsi”. A dirlo a Sanità33 il Prof. Carlo Signorelli 


In questi giorni, in tutte le Regioni italiane, “stanno iniziando le campagne vaccinali autunnali, è importante che soprattutto le categorie a rischio diano grande adesione per evitare lo sviluppo di forme gravi”. Questo l’appello, in un'intervista a Sanità33, di Carlo Signorelli, Prof.  di Igiene Medicina Preventiva e Sanità Pubblica all’Università Vita-Salute del San Raffaele di Milano, Presidente SItI (Società Italiana di Igiene Medicina Preventiva e Sanità Pubblica) per la Regione Lombardia e Past President SItI. “In questo momento, la situazione epidemiologica è tranquilla ma riteniamo che nei prossimi mesi si possano avere degli aumenti di incidenze. Quindi, più soggetti abbiamo vaccinati, meno rischiamo di dover avere queste persone ricoverate in ospedale nelle terapie intensive. Mi rivolgo soprattutto a due categorie di persone: da un lato, i portatori di malattie che possono rendere queste infezioni più pericolose, i cosiddetti soggetti fragili; e dall'altro, gli anziani, cioè i soggetti over 60, che hanno delle fragilità insite e che quindi possono rischiare di più di prendersi questa infezione”, spiega l’esperto.  



Si è aperta lo scorso 12 Ottobre, la Conferenza Nazionale straordinaria di Sanità Pubblica della Società Italiana d’Igiene a Cernobbio, che “vuole fare il punto della situazione su alcuni aspetti che riguardano le attività degli igienisti che sono per larga parte i medici specialisti in igiene e medicina preventiva e quel gruppo di operatori che svolgono attività di sanità pubblica in vari ambiti in ambiti di ricerca e di istituzioni sanitarie”, chiarisce Signorelli. I temi affrontati, dunque, da un lato, “toccano l’ambito relativo all’ospedale e alla direzione sanitaria”; dall’altro lato, “abbiamo temi che riguardano l'attività sul territorio”. Si parla, quindi, conclude Signorelli, “di riforma dell'assistenza primaria, di antimicrobico resistenza e affronteremo anche il grande tema delle vaccinazioni che sono un nostro cavallo di battaglia perché ci sono tante attività di prevenzione nel nostro Paese e l'Italia ha un riconosciuto primato internazionale sulle politiche vaccinali”.  

TAG: COVID, INTERVISTE, PREVENZIONE

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Youtube! Seguici su Linkedin! Segui il nostro Podcast su Spotify!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

12/04/2024

Il 26 marzo a Milano si è svolto l'evento “Brevetti e Segreti: Trasferimento Tecnologico nelle Scienze della Vita” organizzato ITTBioMed di Edra e DLA Piper, con il supporto di Lendlease, MIND...

12/04/2024

L'invecchiamento è il principale fattore di rischio per l'insorgere del cancro. Non solo l'accumulo di mutazioni genetiche, ma anche il deterioramento del sistema immunitario e l’esposizione...

12/04/2024

In Italia il 60% degli over 65 è colpito da una malattia cronica e, tra queste, le malattie cardiometaboliche sono le più frequenti. Gestire e tenere sotto controllo queste patologie richiede...

12/04/2024

Sono i trentenni sardi i più disponibili a dare il proprio consenso alla donazione degli organi, mentre ancora una volta è Trento la città più generosa d'Italia 

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top