Login con

Pharma

20 Marzo 2023

Covid-19, prescritti antibiotici e cortisonici ma pochi antivirali. Il punto di Cittadinanzattiva

Sul fronte delle cure per Covid-19, secondo il 65,2% dei medici di medicina generale, il 42,3% di specialisti e il 43,8% di farmacisti, nell'ultimo anno si è registrata una sovra-prescrizione di antibiotici, antinfiammatori, cortisonici e integratori per il sistema immunitario, e una sotto-prescrizione, deglii antivirali specifici. È quanto emerge dall'indagine realizzata da Cittadinanzattiva


Sul fronte delle cure per Covid-19, secondo il 65,2% dei medici di medicina generale, il 42,3% di specialisti e il 43,8% di farmacisti, nell'ultimo anno si è registrata una sovra-prescrizione di antibiotici, antinfiammatori, cortisonici e integratori per il sistema immunitario, e una sotto-prescrizione, invece, per i farmaci antivirali specifici per Covid-19 per i pazienti non in regime di ricovero. È quanto emerge dall'indagine realizzata da Cittadinanzattiva in collaborazione con associazioni di pazienti, medici, farmacisti e società scientifiche.

In riferimento agli antivirali, medici, società scientifiche e farmacisti (rispettivamente il 65,2%, 50% e 45,7%) individuano la principale criticità nella mancata comunicazione nei tempi previsti dello stato di positività al Covid-19 da parte del paziente; così come le difficoltà di erogazione delle stesse terapie antivirali sono da rintracciarsi nei tempi ristretti tra l'accertamento della positività e quelli previsti per l'avvio della terapia (per il 47,8% dei medici di medicina generale, il 41,3% delle società scientifiche e il 54,3% dei farmacisti). Le società scientifiche e i farmacisti segnalano (rispettivamente tra il 30% e il 40% circa) poca conoscenza riguardo tali farmaci e a proposito della prescrizione di alternative terapeutiche; problema, questo, meno segnalato dai medici di medicina generale.

“Il contrasto al Covid è una battaglia ancora in corso e non dobbiamo abbassare la guardia - commenta Valeria Fava, responsabile coordinamento politiche per la salute di Cittadinanzattiva - I dati emersi dalla survey suggeriscono che per assicurare l'accesso alle cure per Covid-19, è necessario lavorare ancora molto sull'informazione e sulla consapevolezza dei cittadini rispetto ai rischi del Covid sulla salute e quindi sensibilizzare sui comportamenti da adottare per favorire al massimo la tempestività nella presa in carico da parte dei medici e l'avvio delle terapie più appropriate nei tempi utili. Dall'altra è importante lavorare sulla formazione di medici e farmacisti per accrescere le competenze su queste terapie e favorire così la garanzia dell'accesso alle cure".

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Youtube! Seguici su Linkedin! Segui il nostro Podcast su Spotify!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

24/05/2024

Arriva la notizia della nuova variante KP.1, in crescita negli Stati Uniti. Qui ha raggiunto il 25% di contagi nelle settimane centrali di aprile, contro il 22% dell’ex variante dominante JN.1:...

24/05/2024

Per sensibilizzare sul tumore alla vescica e promuovere la conoscenza dei sintomi, favorendo così la diagnosi, Merck Italia, affiliata italiana di Merck, ha lanciato la campagna 'In viaggio verso la...

24/05/2024

AbbVie ha annunciato che l'Aifa ha approvato la rimborsabilità in Italia di upadacitinib 45 mg e 15 e 30 mg come primo Jak inibitore per il trattamento di pazienti adulti con malattia di Crohn...

24/05/2024

Il farmaco sperimentale di GSK, depemokimab, ha raggiunto il suo obiettivo primario di ridurre gli attacchi di asma in una sperimentazione di fase avanzata. Questo risultato potrebbe rappresentare un...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top