Login con

Governo e Parlamento

05 Agosto 2022

Decreto Aiuti bis, dai fondi per l’Ssn al bonus psicologico ecco i provvedimenti in sanità

Un miliardo in più per il Servizio sanitario nazionale, più risorse per il bonus psicologico e 200 mln di euro per iniziative internazionali contro la pandemia. Queste alcune delle novità contenute nella bozza del Decreto Aiuti Bis approvato dal Consiglio dei Ministri


Un miliardo in più per il Servizio sanitario nazionale, più risorse per il bonus psicologico e 200 mln di euro per iniziative internazionali contro la pandemia. Queste alcune delle novità contenute nella bozza del Decreto Aiuti Bis approvato dal Cdm, con l'obiettivo principale di tutelare i redditi di famiglie, imprese e lavoratori fortemente colpiti dall’aumento dei prezzi. Quindici miliardi di euro per gli interventi a favore di famiglie e imprese e altri due miliardi per misure aggiuntive (sanità e proroga sconto benzina) che portano la dote del nuovo decreto Aiuti a 17 miliardi. Quasi 3 in più delle risorse previste inizialmente, e senza scostamento di bilancio, ha sottolineato il presidente del Consiglio Mario Draghi.

Al fine di consentire la partecipazione dell’Italia alle iniziative multilaterali in materia di salute, in particolare ai fini della prevenzione, preparazione e risposta alle pandemie, è istituito un apposito Fondo nello stato di previsione della spesa del Ministero dell’economia e delle finanze, con una dotazione di 200 milioni di euro per l’anno 2022, si legge nel testo. Le iniziative sono finalizzate: alla partecipazione italiana al Financial Intermediary Fund per la prevenzione, preparazione e risposta alle pandemie, istituito nel 2022 presso la Banca mondiale, con un contributo di 100 milioni di euro da erogarsi nel 2022; al contrasto alla pandemia del COVID-19, tramite un finanziamento a dono di 100 milioni di euro nel 2022 alla GAVI Alliance, organizzazione facente parte dell’Access to COVID-19 Tools Accelerator (ACT-A), per dell’acquisto dei vaccini destinati ai Paesi a reddito medio e basso tramite il COVAX Advance Market Commitment. Per il Servizio sanitario nazionale arriva un miliardo in più. L'aumento del Fondo per il 2022 sale così a 4 miliardi di euro. Salgono a 25 milioni le risorse a disposizione per il bonus psicologo, su proposta del ministro Roberto Speranza i fondi aggiuntivi sono saliti a 15 milioni, che si vanno a sommare ai 10 milioni stanziati quando è stata introdotta la misura. «L'aumento a 25 milioni del fondo per l'assistenza psicologica varato oggi in Cdm è una decisione giusta. E rappresenta una risposta concreta e veloce alle tante richieste pervenute all'Inps sin dai primi giorni di apertura delle procedure», ha commentato il Ministro Speranza.

Per quanto riguarda il riparto vengono confermate ai fini del calcolo le 5 regioni benchmark come fatto nel 2021. Inoltre, qualora non si raggiungesse l’intesa Stato-Regioni sul decreto dei costi e fabbisogni standard viene specificato che entro l’anno Mef e Salute dovranno adottarlo. Ricordiamo che sulla questione del riparto 2022 la partita è molto complessa con la Regione Campania sul piede di guerra e il Ministero della Salute che ha presentato una nuova proposta sui criteri che però non piace alle Regioni. Stipulato anche l’accordo sulle procedure per il ripiano del superamento del tetto di spesa per l’acquisto dei dispositivi medici. Entro e non oltre dieci giorni - si legge nel decreto - dalla data di entrata in vigore del presente decreto, il Ministero della salute trasmetterà alla Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e Bolzano la proposta di Accordo prevista dall’articolo 9-ter, comma 9, terzo periodo, del decreto-legge 19 giugno 2015, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2015, n. 125.

Larga parte degli interventi riguardano il capitolo energia. Viene rafforzato il bonus sociale per luce e gas; sul gas arrivano le tutele per i consumatori 'vulnerabili'. Misure anche per le imprese, con la proroga del credito di imposta per l'acquisto di elettricità e gas. Per gli extraprofitti, visti gli incassi inferiori alle attese, «ci sono provvedimenti che aumentano fortemente le sanzioni per gli obblighi al pagamento», spiega lo stesso Draghi. Ma lo spettro di intervento del provvedimento è ampio. C’è innanzitutto il capitolo lavoro, con le due attese misure per mettere qualche soldo in più in tasca a dipendenti e pensionati. Viene modificato - ed è questa la vera novità - il taglio del cuneo, ampliato da 1 a 1,2 punti percentuali, portando l'attuale taglio a 2 punti complessivi da luglio a dicembre. Viene poi anticipata da ottobre la rivalutazione di due punti percentuali delle pensioni. Il ministro del lavoro Orlando avrebbe chiesto in cdm più risorse per il cuneo e per prorogare lo smart working per fragili e genitori di under14: risorse che al momento non ci sono, ma che il ministro si è però impegnato a trovare in sede di conversione. Il bonus 200 euro andrà a chi non l'ha avuto a luglio, compresi i collaboratori sportivi, mentre è in corso una verifica se allargarlo anche ai dottorandi. C’è poi la norma salva Ilva, con la possibilità di un aumento di capitale fino ad un miliardo. Nasce la figura del 'docente esperto' che guadagnerà 5.650 euro in più con assegno annuale ad personam: i prof 'esperti' non potranno essere più di 8mila e saranno selezionati tra i docenti di ruolo che abbiano superato tre percorsi formativi consecutivi.

TAG: GOVERNO EPARLAMEMENTO

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Youtube! Seguici su Linkedin! Segui il nostro Podcast su Spotify!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

18/04/2024

CGM TELEMEDICINE, la divisione del Gruppo CompuGroup Medical Italia (CGM) Italia presenta, in occasione della partecipazione a Exposanità, i suoi innovativi software integrati con...

18/04/2024

Promuovere la consapevolezza sulle diverse dimensioni della salute della donna, dalla prevenzione alla salute riproduttiva, dall'accesso ai servizi sanitari all' equità di genere. È con questo...

18/04/2024

Le note dell’arancia amara rimandano ai ricordi lontani, così come quelle fresche del neroli o del petit grain delle foglie. Con l’intento di risvegliare la memoria olfattiva condivisa da...

18/04/2024

Le malattie cardio, cerebro e  vascolari, che rappresentano ancora oggi la prima causa di mortalità  in Italia con oltre 216.000 decessi nel 2021 pari al 31% dei decessi  complessivi avvenuti...

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top