Login con

Governo e Parlamento

13 Febbraio 2024

Ministero della Salute, entro fine mese completata la riorganizzazione. Ecco i candidati alle direzioni dipartimentali

Si delineano le cariche di vertice al Ministero della Salute ridisegnato lo scorso anno dopo la prima riforma del 2017. Il ministro della Salute Orazio Schillaci audito alla Camera in questi giorni ha confermato che si è arrivati alla stretta finale per le nomine


Ministero della Salute, entro fine mese completata la riorganizzazione. Ecco i candidati alle direzioni dipartimentali

Si delineano le cariche di vertice al Ministero della Salute ridisegnato lo scorso anno dopo la prima riforma del 2017. Il ministro della Salute Orazio Schillaci audito alla Camera in questi giorni ha confermato che si è arrivati alla stretta finale per le nomine. E rivela: «Ci sono due direzioni generali dedicate una alla sicurezza alimentare e l'altra alla sanità animale. Sono state inserite in un nuovo Dipartimento che si chiama 'One Health' che vedrà insieme la salute umana, la salute animale e la salute ambientale». Ma soprattutto conferma che «entro fine mese identificheremo i responsabili delle Direzioni generali e dei Dipartimenti». Sono quattro i posti in lizza per le direzioni dei Dipartimenti e il totonomi si va consolidando. Alla guida del Dipartimento della Programmazione, dei dispositivi medici, del farmaco e delle politiche in favore del Ssn dovrebbe andare Francesco Saverio Mennini docente di Economia sanitaria all'università Tor Vergata di Roma. Al Dipartimento della salute umana, della salute animale e dell’ecosistema (One Health) e dei rapporti internazionali si consolida la previsione di Giovanni Leonardi attuale segretario generale del Ministero della Salute. Altrettanto “solido” appare il nome di Giuseppe Celotto attuale Dg del Personale e del Bilancio quale designato alla Direzione del Dipartimento dell’amministrazione generale, delle risorse umane e del bilancio. C’è invece qualche incertezza per il Dipartimento della prevenzione, della ricerca e delle emergenze sanitarie, dove da tempo si parla di Francesco Vaia, attuale titolare della Direzione Generale della Prevenzione. È peraltro anche vero che non ci sono candidate per gli altri dipartimenti. Si starebbe dunque facendo avanti anche il nome di Anna Teresa Palamara che oggi dirige la Direzione Malattie infettive dell’Istituto Superiore di Sanità. Sempre per il Dipartimento Prevenzione c’è una terza ipotesi, affidare l’interim della prevenzione a Leonardi lasciando soli tre Direttori di dipartimento.

Le nuove cariche fanno seguito al riordino del ministero della Salute disposto lo scorso ottobre dalla presidenza del Consiglio con due decreti, uno sulla riorganizzazione del Ministero in 4 Dipartimenti e 12 Direzioni generali e un secondo sugli uffici di diretta collaborazione. Il primo decreto, in particolare, mantiene il numero di quattro Dipartimenti originali ma modificando alcune denominazioni (ad esempio, da “Sanità pubblica veterinaria e sicurezza degli alimenti” si passa a “One Health”) ed istituisce due nuove Direzioni generali (le Direzioni sono articolazioni dei Dipartimenti): la Dg Emergenze Sanitarie e la Dg sui corretti stili di vita. È’ invece soppressa la Dg Relazioni europee ed internazionali che diventa ufficio di seconda fascia del Dipartimento Salute Umana-animale-one health. e dei Sistemi informativi. Ed è soppressa pure la Dg dei sistemi informativi le cui funzioni sono rilevate dall’Unità di missione di livello dirigenziale generale per l’attuazione degli interventi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, che dovrebbe rimanere operativa minimo fino a tutto il 2026.

TAG: MINISTERO DELLA SALUTE, MINISTERO SALUTE

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Youtube! Seguici su Linkedin! Segui il nostro Podcast su Spotify!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

18/07/2024

La lista dei nuovi medicinali contro l'obesità potrebbe presto allungarsi. Roche ha, infatti, annunciato i dati di uno studio di fase I su un nuovo farmaco orale, da assumere una volta al giorno,...

18/07/2024

Rigenerare il cuore dopo un infarto, stimolando la formazione di nuovo tessuto e nuovi vasi sanguigni attraverso un farmaco '2 in 1' a base di Rna, così da restituire piena funzionalità al nostro...

18/07/2024

Nell'ultima campagna di vaccinazione contro Covid-19, si è vaccinato solo il 10,2% degli over 60, con valori compresi tra il 19,2% della Toscana e l'1,8% della Sicilia. La campagna antinfluenzale...

18/07/2024

La telemedicina offre chiari vantaggi sia per i pazienti che per gli operatori sanitari. L’OMS/Europa pubblica lo “Strumento di sostegno per rafforzare la telemedicina” mira a sostenere i...

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top