Login con

Farmaci

26 Febbraio 2024

HIV, svolta verso un trattamento iniettabile a rilascio prolungato. I nuovi dati

GSK ha annunciato che la sua terapia anti-HIV iniettabile a rilascio prolungato ha dimostrato una maggior efficacia nel mantenere sotto controllo la carica virale rispetto al trattamento orale giornaliero. Questo risultato è particolarmente significativo per coloro che affrontano difficoltà legate all'assunzione di pillole


GSK ha annunciato che la sua terapia anti-HIV iniettabile a rilascio prolungato ha dimostrato una maggior efficacia nel mantenere sotto controllo la carica virale rispetto al trattamento orale giornaliero. Questo risultato è particolarmente significativo per coloro che affrontano difficoltà legate all'assunzione di pillole.

La mancanza di una adeguata e costante aderenza alle terapie rappresenta una delle ragioni comuni per cui alcune persone affette da HIV faticano a tenere sotto controllo il virus. La nuova terapia iniettabile, nota come Cabenuva, è stata sviluppata sotto la divisione ViiV Healthcare di GSK, di cui Pfizer e Shionogi detengono piccole quote di mercato.
L'analisi preliminare dello studio clinico in corso ha evidenziato una maggiore efficacia di questa cura nel mantenere la soppressione del carico virale rispetto al trattamento orale giornaliero in individui con una basso aderenza alla terapia antiretrovirale orale.
Il progresso della terapia Cabenuva rappresenta un passo avanti significativo nel trattamento dell'HIV, offrendo una soluzione alternativa e più gestibile per coloro che affrontano difficoltà nell'assunzione quotidiana di farmaci.

La crescita delle vendite di farmaci per l'HIV, il virus che causa l'AIDS, è stata uno dei motori delle prestazioni di GSK dell'anno scorso, generando un fatturato annuo di 6.44 miliardi di sterline (8.13 miliardi di dollari).
Le vendite di Cabenuva sono più che raddoppiate, raggiungendo 708 milioni di sterline l'anno scorso, evidenziando l'interesse crescente per questa innovativa terapia. Questo successo contribuisce in modo significativo agli sforzi della CEO Emma Walmsley nel potenziare la fiducia degli investitori nella solidità nella pipeline di sviluppo farmaceutico di GSK.

TAG: HIV

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Youtube! Seguici su Linkedin! Segui il nostro Podcast su Spotify!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

18/04/2024

CGM TELEMEDICINE, la divisione del Gruppo CompuGroup Medical Italia (CGM) Italia presenta, in occasione della partecipazione a Exposanità, i suoi innovativi software integrati con...

18/04/2024

Promuovere la consapevolezza sulle diverse dimensioni della salute della donna, dalla prevenzione alla salute riproduttiva, dall'accesso ai servizi sanitari all' equità di genere. È con questo...

18/04/2024

Le note dell’arancia amara rimandano ai ricordi lontani, così come quelle fresche del neroli o del petit grain delle foglie. Con l’intento di risvegliare la memoria olfattiva condivisa da...

18/04/2024

Le malattie cardio, cerebro e  vascolari, che rappresentano ancora oggi la prima causa di mortalità  in Italia con oltre 216.000 decessi nel 2021 pari al 31% dei decessi  complessivi avvenuti...

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top