Login con

Pharma

05 Dicembre 2023

Nutraceutica, Hyle Capital Partners entra nel capitale di Kolinpharma

Una società di gestione risparmio attraverso il fondo gestito “Finance for Food One”, entra nel capitale di Kolinpharma aziende nel settore della nutraceutica


Hyle Capital Partners, società di gestione risparmio (Sgr) attraverso il fondo gestito “Finance for Food One”, entra nel capitale di Kolinpharma SpA, eccellenza italiana tra le aziende leader nel settore della nutraceutica. Affiancherà i fondatori e manager dell’azienda Rita Paola Petrelli e Massimo Mantella – rispettivamente presidente e amministratore delegato di Kolinpharma – nel nuovo percorso di crescita dell’azienda volto a consolidarne il posizionamento sul mercato della nutraceutica e accelerarne la crescita in Italia e all’estero.

Il delisting della Società mediante l’acquisizione delle sole azioni quotate sul mercato Euronext Growth Milan è stato completato con successo, riporta una nota, e il piano di sviluppo prevede ulteriori importanti investimenti su nuovi prodotti, capitale umano e ricerca scientifica, con l’obiettivo di realizzare un ulteriore salto dimensionale, anche attraverso operazioni di acquisizioni, e avere un ruolo sempre più da protagonista all’interno del mercato dell’integrazione alimentare funzionale.

Kolinpharma è il quinto investimento del fondo di private equity “Finance for Food One” che entra nell’azionariato della società con una quota del 40%. PRP, holding che fa capo a Rita Paola Petrelli, mantiene inalterata la propria posizione di partecipazione nel capitale della società. Rita Paola Petrelli e Massimo Mantella continueranno a guidare e gestire la Società, forti della loro reputazione sul mercato e della grande lungimiranza avuta nel percorso di crescita di Kolinpharma. L’azienda punta a chiudere il 2023 con oltre 15 milioni di fatturato, e 800.000 prescrizioni di medici specialistici.

Il progetto di sviluppo di Kolinpharma, con il supporto di Hyle, prevede il rafforzamento della propria posizione di mercato in Italia, nonché l’ingresso in nuovi ed ulteriori mercati caratterizzati da interessanti prospettive di crescita organica come la Cina, dove Kolinpharma è recentemente approdata grazie ad una partnership con la multinazionale svedese AstaReal AB (Fuji Chemical Industries Co.). Le acquisizioni mirate sono parte della strategia di sviluppo per linee esterne, con alcuni dossier già al vaglio del team manageriale.

Matteo Chieregato e Francesco Zito di Hyle Capital Partners hanno dichiarato: “Osserviamo da tempo il mondo della nutraceutica, convinti della centralità del mercato italiano e della presenza di player dotati di grande potenziale e business model pressoché unici. In Kolinpharma abbiamo ritrovato quelle caratteristiche di distintività che, unite ad management forte e dalla chiara visione strategica, riteniamo posizionino al meglio la società nel panorama competitivo italiano. Affiancheremo i nostri soci in un percorso di crescita che punterà ad affermare sempre più sul mercato i prodotti di Kolinpharma, forti di un brand riconosciuto, di un consolidato know-how tecnico-scientifico e di un network proprietario di informatori che puntiamo a rendere sempre più ampio e specializzato per aree terapeutiche. Siamo, inoltre, molto contenti di supportare una Società con una grande sensibilità verso le tematiche ESG e con obiettivi di crescita improntati alla responsabilità, alla sostenibilità e alla trasparenza”.

Rita Paola Petrelli, Presidente e Massimo Mantella, AD di Kolinpharma hanno commentato: “Il closing dell’operazione coincide con il 10° anno di attività di Kolinpharma, un percorso di successi che ci ha visto crescere di anno in anno sia in termini di valori che di volumi. A fine 2022 abbiamo raggiunto il 52° posto nel ranking delle quasi 3.000 aziende che compongono il mercato nutraceutico. KOLINPHARMAÒ è “il progetto nutraceutico” divenuto un punto di riferimento del settore, con le molteplici peculiarità che lo contraddistinguono in chiave di sostenibilità e ricerca scientifica, e che porta insiti nel Dna importanti valori etici come il dialogo, la valorizzazione dei collaboratori, l’ascolto attivo. Dopo un felice percorso in Borsa, sul mercato EGM, durato cinque anni, abbiamo deciso di avviare, con il delisting, un nuovo progetto di crescita con un partner strategico e industriale quale Hyle. Una scelta dettata dalla piena condivisione di obiettivi, strategie, e visione con i nostri nuovi azionisti con i quali si è instaurato fin da subito un dialogo costruttivo volta ad accelerare la nostra crescita per linee esterne”.

TAG: NUTRACEUTICA

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Youtube! Seguici su Linkedin! Segui il nostro Podcast su Spotify!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

29/02/2024

UCB Pharma ha deciso di supportare l’iniziativa “ColorUp4RARE”, ideata da EURORDIS – Malattie Rare Europa, Associazione europea che ha istituito questa...

29/02/2024

In occasione della Giornata Mondiale delle Malattie Rare 2024, Sanofi lancia la sua campagna “La Ricerca più Preziosa” volta a dare il proprio contributo di...

29/02/2024

Il gruppo chimico-farmaceutico Zambon con sede a Bresso nel Milanese, attraverso la controllata elvetica Zambon Biotech, ha siglato con la statunitense Amneal...

29/02/2024

L’Emilia-Romagna è stata considerata fino ad oggi una tra le regioni italiane all’avanguardia nel campo della terapia con radioligandi (RLT), che rappresenta...

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top