Login con

Governo e Parlamento

09 Aprile 2024

Pnrr, approvate graduatorie per finanziare 334 progetti di ricerca biomedica per oltre 312 mln

Malattie rare, tumori rari, malattie croniche non trasmissibili ad alto impatto e Proof of Concept. Questi i temi a cui saranno dedicati  i progetti di ricerca biomedica 


Malattie rare, tumori rari, malattie croniche non trasmissibili ad alto impatto sui sistemi sanitari e socioassistenziali (con topic su Innovazione in campo diagnostico o Innovazione in campo terapeutico e con topic su Fattori di rischio e prevenzione o Eziopatogenesi e meccanismi di malattia) e Proof of Concept. Questi i temi a cui saranno dedicati i 334 i progetti di ricerca biomedica che accederanno ai 312.339.610,91 euro di finanziamenti per la ricerca sanitaria messi a disposizione dal Ministero della Salute con il secondo avviso pubblico del Piano nazionale di ripresa e resilienza. È quanto annuncia il dicastero sul proprio sito. Sono 533 le proposte di progetti di ricerca presentate da ricercatori operanti in strutture del Servizio Sanitario Nazionale e certificati dai rispettivi destinatari istituzionali, ma di questi sono 334 sono stati ammessi al finanziamento.

I ricercatori che operano nel Servizio sanitario nazionale, grazie ai fondi europei di Next generation Ue, potranno condurre progetti di ricerca sanitaria per assicurare lo sviluppo e la qualità delle prestazioni del Servizio sanitario ai cittadini. Come previsto dall’avviso, la valutazione dei progetti è stata svolta in modo da assicurare una netta separazione tra le fasi istruttorie, di valutazione e di audit. La valutazione si è svolta in due fasi: la prima, di valutazione scientifica secondo il sistema della peer review, da parte di due revisori internazionali. Dopo la valutazione autonoma ed indipendente di ciascuno dei due revisori (assegnati per area specifica di expertise rispetto alle proposte progettuali da valutare), i due revisori si sono confrontati con il sistema del Face-to-Face (F2F) per giungere all’accordo. Ka seconda, attraverso la valutazione di specifici panel scientifici, uno per tematica, per l’ulteriore verifica e validazione della graduatoria di merito. L’audit finale, poi, è stato svolto dal Comitato Tecnico Sanitario, che dopo avere effettuato le verifiche previste dal bando, ha stilato una graduatoria definitiva per ogni tipologia progettuale, approvando la relativa attribuzione del finanziamento.

TAG: PNRR

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Youtube! Seguici su Linkedin! Segui il nostro Podcast su Spotify!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

17/05/2024

Assoutenti esprime profonda preoccupazione per l'attacco cibernetico subito da Synlab che ha portato alla pubblicazioni di molti terabyte di dati sensibili di pazienti ed invita quindi l’azienda ad...

17/05/2024

Francesco Di Raimondo, Docente Ordinario di Ematologia all’università degli Studi di Catania, intervistato da Sanità33, fa il punto sulle terapie per il mieloma multiplo e sui nuovi vuoti...

17/05/2024

Nel costante processo di evoluzione del settore sanitario italiano, un nuovo capitolo si è aperto con la sigla di un accordo di collaborazione con l’obiettivo di approfondire e promuovere scenari...

17/05/2024

Il test di Medicina del 28 maggio è vicino: sarà un concorsone in presenza nelle sedi universitarie come ai vecchi tempi. La convocazione è prevista per le ore 8.30 ma si parte alle 13. E saranno...

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top