Login con

Governo e Parlamento

24 Gennaio 2024

Anziani, decreto legislativo domani in Cdm. Meloni: oltre 1 mld per migliorarne vita

Il decreto legislativo in materia di anziani "arriverà domani al Cdm per  l'approvazione. Stanzierà risorse per garantire all'anziano una vita serena e dignitosa". Lo ha annunciato la premier Giorgia Meloni,  durante il Question time alla Camera


Il decreto legislativo in materia di anziani "arriverà domani al Cdm per  l'approvazione. Stanzierà risorse per garantire all'anziano una vita serena e dignitosa". Lo ha annunciato la premier Giorgia Meloni,  durante il Question time alla Camera, rispondendo ad un’interrogazione della Lega sullo stato di attuazione della Legge delega 33/23 che prevede misure in favore del welfare degli anziani, precisando che le risorse  ammonteranno a oltre 1 miliardo di euro per i primi due anni. Sarà garantito “dov'è possibile, il diritto di continuare a vivere e a curarsi nella propria casa, semplificando e rafforzando l'accesso ai servizi, ma anche le procedure di valutazione della persona non autosufficiente, introducendo in via sperimentale a scelta del cittadino una prestazione universale graduata in base al bisogno per gli anziani non autosufficienti più gravi e con maggiori difficoltà economiche, che consiste nell'aumento di circa il 200% dell'importo dell'assegno di accompagnamento e in progetti di coabitazione per gli anziani soli perché possano avere una casa propria, senza per questo dover rinunciare a socializzare o avere i servizi necessari", ha spiegato Meloni.

"L'obiettivo è costruire un nuovo sistema di protezione sociale che metta la persona al centro" e "renda la vita delle persone non autosufficienti e delle loro famiglie più semplice e protetta partendo da chi è fragile. È una riforma d'attesa da oltre vent'anni, per la quale devo ringraziare il lavoro di tutti i ministeri competenti ma anche questo Parlamento che non ci ha fatto mancare il suo sostegno", ha affermato la premier. “In una società – ha specificato - nella quale la cultura dello scarto rischia sempre di avere il sopravvento” viene messa ai margini “quella che invece è una indiscutibile ricchezza da valorizzare: in Italia ci sono 14 milioni di anziani sono la storia di questa nazione sono il collante delle famiglie sono uno straordinario ammortizzatore sociale in tempo di crisi e noi abbiamo il dovere di dire loro `grazie´ e di farlo non a parole ma con fatti concreti”. 

TAG: ANZIANI

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Youtube! Seguici su Linkedin! Segui il nostro Podcast su Spotify!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

29/02/2024

UCB Pharma ha deciso di supportare l’iniziativa “ColorUp4RARE”, ideata da EURORDIS – Malattie Rare Europa, Associazione europea che ha istituito questa...

29/02/2024

In occasione della Giornata Mondiale delle Malattie Rare 2024, Sanofi lancia la sua campagna “La Ricerca più Preziosa” volta a dare il proprio contributo di...

29/02/2024

Il gruppo chimico-farmaceutico Zambon con sede a Bresso nel Milanese, attraverso la controllata elvetica Zambon Biotech, ha siglato con la statunitense Amneal...

29/02/2024

L’Emilia-Romagna è stata considerata fino ad oggi una tra le regioni italiane all’avanguardia nel campo della terapia con radioligandi (RLT), che rappresenta...

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top