Login con

Governo e Parlamento

20 Novembre 2023

Antibiotici, Schillaci: incentivare migliori pratiche e appropriatezza prescrittiva

L'antimicrobicoresistenza è una delle minacce più pericolose per il futuro della salute pubblica e per la tenuta dei sistemi assistenziali a livello globale. E l'antibioticoresistenza è senz'altro il fenomeno di maggior impatto. Per questo è essenziale incentivare le migliori pratiche e l'appropriatezza prescrittiva, per ridurre la diffusione di infezioni resistenti


"L'antimicrobicoresistenza è una delle minacce più pericolose per il futuro della salute pubblica e per la tenuta dei sistemi assistenziali a livello globale. E l'antibioticoresistenza è senz'altro il fenomeno di maggior impatto. Per questo è essenziale incentivare le migliori pratiche e l'appropriatezza prescrittiva, per ridurre la diffusione di infezioni resistenti a questi farmaci. Gli antibiotici restano infatti una formidabile arma, di cui però dobbiamo avere grande cura, riservandola ai soli casi per cui è indicata e necessaria". Lo ha ricordato il ministro della Salute, Orazio Schillaci, introducendo il convegno 'L'antibiotico-resistenza in Italia: stato dell'arte e risultati delle rilevazioni 2022-2023 sulle Sorveglianze delle infezioni correlate all'assistenza Ica e dell'antibiotico-resistenza", organizzato a Roma dall'Istituto Superiore di Sanità.

Sul fronte delle infezioni legate alle cure "è importante garantire una continua e adeguata formazione degli operatori sanitari" che sia specifica per la "prevenzione e il controllo delle infezioni e dei rischi ambientali associati alla resistenza agli antibiotici", ha detto il ministro della Salute.
In proposito Schillaci ha ricordato "il Piano straordinario di formazione sulle infezioni ospedaliere, avviato con le risorse del Pnrr. E anche in questo ambito è significativa l'attività che l'Iss svolge nei programmi di formazione continua che assicura agli operatori sanitari. Altro obiettivo primario deve essere la riduzione generale delle infezioni e su questo un contributo significativo arriva anche dai vaccini, che promuoviamo attivamente con l'offerta gratuita, con vaste campagne di sensibilizzazione rivolte alla popolazione e con il sostegno alla ricerca su nuovi vaccini".

Inoltre, ha concluso il ministro, "gli investimenti sulla ricerca e sull'innovazione, per i quali ci siamo avvalsi anche delle risorse europee, sono un ulteriore punto chiave anche nella lotta all'antibioticoresistenza. Perché l'innovazione è essenziale in ogni ambito: nella prevenzione, nella diagnosi e ovviamente nelle cure delle infezioni antibiotico-resistenti. Il lavoro avviato è molto e l'importanza di questa battaglia ha bisogno del contributo di tutti: delle istituzioni, così come del mondo della ricerca e di medici, pediatri, veterinari, farmacisti, cittadini, ma anche delle scuole e di tutti i settori della conoscenza, che possono dare un contributo prezioso con una corretta informazione".

TAG: ANTIBIOTICI

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Youtube! Seguici su Linkedin! Segui il nostro Podcast su Spotify!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

24/05/2024

Arriva la notizia della nuova variante KP.1, in crescita negli Stati Uniti. Qui ha raggiunto il 25% di contagi nelle settimane centrali di aprile, contro il 22% dell’ex variante dominante JN.1:...

24/05/2024

Per sensibilizzare sul tumore alla vescica e promuovere la conoscenza dei sintomi, favorendo così la diagnosi, Merck Italia, affiliata italiana di Merck, ha lanciato la campagna 'In viaggio verso la...

24/05/2024

AbbVie ha annunciato che l'Aifa ha approvato la rimborsabilità in Italia di upadacitinib 45 mg e 15 e 30 mg come primo Jak inibitore per il trattamento di pazienti adulti con malattia di Crohn...

24/05/2024

Il farmaco sperimentale di GSK, depemokimab, ha raggiunto il suo obiettivo primario di ridurre gli attacchi di asma in una sperimentazione di fase avanzata. Questo risultato potrebbe rappresentare un...

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top