Login con

Intervista

31 Gennaio 2024

Ddl Pella, Colao (Sie): prevenire obesità significa ridurre spese per tutte le patologie mortali

L’intervista a Sanità33 di Anna Maria Colao, Past president Società Italiana Endocrinologia, sul disegno di legge “Disposizioni per la prevenzione e la cura dell’obesità”


L’obesità è una vera e propria emergenza, dal 2019 non è più una condizione ma una malattia, nonostante ciò, “ad oggi, non abbiamo neanche davvero i codici per dare diagnosi e terapie ai pazienti con obesità. Il paziente con tale patologia oggi i farmaci li deve acquistare, è forse l'unica malattia in cui non può riceverli dal sistema sanitario nazionale. C’è un tema di grande discriminazione e stigma nei confronti del paziente che viene sempre considerato colpevole del suo peso”. È quanto dichiara in un’intervista a Sanità33, Anna Maria Colao, Past president Società Italiana Endocrinologia (SIE), Professore ordinario di endocrinologia e malattie del metabolismo dipartimento di medicina clinica e chirurgia, titolare della Cattedra Unesco di educazione alla salute e allo sviluppo sostenibile.



Per dare risposte concrete nella lotta e nel contrasto al sovrappeso è stato presentato in XII commissione della Camera da parte dell’On. Roberto Pella, Presidente dell’Intergruppo Parlamentare “Obesità e Diabete e sulle Malattie croniche non trasmissibili”, il disegno di legge “Disposizioni per la prevenzione e la cura dell’obesità”. Si tratta di un testo “essenziale”, dichiara Colao, “perché il diabete è la prima causa di molte malattie, come il diabete di tipo 2; è collegato al rischio cardiovascolare, prima causa di morte nella popolazione italiana; è una concausa di cancro in particolare di cancro della mammella, primo tumore nelle donne; di cancro della prostata, primo tumore nel maschio e di tutti i cancri digestivi in particolare del cancro del colon che è in aumento sia nell'uomo che nella donna”. Tutto questo fa capire come “prevenire l'obesità significa ridurre le spese in tutte le patologie mortali che oggi vediamo”, afferma l’esperta.

Ecco perché Colao dice di aver “molto apprezzato lo sforzo del tavolo tecnico, che poi fa capo all'onorevole Pella, che ha inserito nella legge non solo l'approccio alla terapia e quindi ad avere dei Lea per l'obesità, cosa che oggi non c’è. Ma anche per aver considerato nel testo tutta la parte che riguarda la prevenzione che è importantissima, con importanti agevolazioni, tra l’altro, per la realizzazione di impianti sportivi aziendali e la deducibilità delle spese per le attività sportive”.

Anna Capasso

TAG: OBESITà

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Youtube! Seguici su Linkedin! Segui il nostro Podcast su Spotify!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

01/03/2024

Per i pazienti con tumore del polmone non a piccole cellule di stadio III non operabile e con mutazione del gene Egfr, arriva una nuova opportunità terapeutica: la...

01/03/2024

Per riconoscere e rispondere ai bisogni di 10 milioni di persone in Italia che soffrono di dolore cronico è necessario tracciare un percorso per un salto ...

01/03/2024

Novo Nordisk Italia per cambiare il futuro dell'obesità lancia la campagna social 'Together for Health', con l’obiettivo di...

01/03/2024

L'aumento dell'attività fisica e l'adozione di un’alimentazione equilibrata e corretta sono aspetti chiave per la prevenzione dell’obesità. Ecco perché, in...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top