Login con

Pharma

29 Marzo 2023

Farmaceutica, al via il tavolo del settore. Urso (Mimit): serve autonomia strategica

Oggi l'industria farmaceutica è centrale e strategica su scala globale. Bisogna sviluppare investimenti nel settore e attrarne di nuovi e utilizzare al meglio gli strumenti che abbiamo. La politica industriale italiana deve essere al passo. La pandemia ha insegnato quanto importante sia l'industria farmaceutica


"Oggi l'industria farmaceutica è centrale e strategica su scala globale. Dobbiamo sviluppare investimenti nel settore e attrarne di nuovi e utilizzare al meglio gli strumenti che abbiamo. La politica industriale italiana deve essere al passo. La pandemia ci ha insegnato quanto importante sia l'industria farmaceutica e quanto necessario sia raggiungere una autonomia strategica su ricerca e approvvigionamenti. Per questo è importante il coordinamento tra il sistema sanitario e quello industriale". Così il ministro delle Imprese e del Made in Italy, Adolfo Urso, al termine dell'avvio, al Mimit, del tavolo per il settore farmaceutica e biomedicale, con il ministro della Salute, Orazio Schillaci. Presenti anche i sottosegretari, Massimo Bitonci e Marcello Gemmato, i rappresentanti delle aziende farmaceutiche, delle aziende biomedicali, della Conferenza Stato-Regioni, sindacati e associazioni di categoria.

Il settore farmaceutico - sottolinea una nota del Mimit - ha vissuto negli ultimi anni una grande trasformazione, diventando un settore strategico e di primaria importanza nel quadro della politica industriale nazionale e globale. L'intera filiera ha infatti avviato in tutto il mondo politiche pubbliche di attrazione investimenti che stanno determinando le scelte localizzative per i prossimi 10 anni, cambiando di fatto i rapporti di forza tra Paesi e continenti. In questo scenario è diventato essenziale un profondo cambiamento verso politiche volte ad aumentare l'autonomia strategica dell'Italia e azioni per incrementare gli investimenti delle aziende del settore.
Il tavolo nasce infatti - si legge nella nota - dall'esigenza di aumentare, alla luce della sua strategicità in Italia e in Europa, gli investimenti per salute, crescita, occupazione e sicurezza. Per questo motivo è fondamentale definire un piano di politica industriale e l'aumento dell'attrattività dell'Italia per gli investimenti nel settore.

L'industria farmaceutica in Italia conta più di 235 aziende con almeno 10 addetti e rappresenta uno dei principali poli a livello europeo e mondiale. Nel Centro Nord ci sono l'87% delle imprese e il 91% degli addetti. Le prime 5 regioni per addetti sono: Lombardia (24mila addetti diretti, 53mila con i fornitori diretti); Lazio (13mila addetti diretti, 29mila con i fornitori diretti); Toscana (7mila addetti diretti, 16mila con i fornitori diretti); Emilia-Romagna (5mila addetti diretti, 11mila con i fornitori diretti) e Veneto (5mila addetti diretti, 10mila con i fornitori diretti).

TAG: FARMACEUTICA

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Youtube! Seguici su Linkedin! Segui il nostro Podcast su Spotify!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

21/02/2024

Condividere conoscenze e strategie innovative per alzare sempre di più l’asticella nel Settore Sanitario Italiano. Con questa ambizione nasce il progetto "Grandi...

21/02/2024

'Per quanto riguarda la dengue, la situazione è sotto controllo. Siamo allertati, stiamo facendo tutto ciò che necessario, però per il momento siamo tranquilli"....

21/02/2024

Astrazeneca balza in borsa, facendo registrare un importante aumento del valore delle sue azioni nel mercato londinese, che guadagna più del 3,5%. L’aumento del...

21/02/2024

Alvotech, ha annunciato pochi giorni fa una serie di accordi con il colosso farmaceutico Johnson & Johnson per il lancio entro l'anno di una versione biosimilare...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top