Login con

Medici

29 Novembre 2022

Telemedicina e fascicolo 2.0, il medico di famiglia è sempre più digitale

 La medicina generale è pronta ad avviare il processo di digitalizzazione imposto dalle necessità professionali, dalle normative Ue e dalle indicazioni del Pnrr. Questo è uno dei messaggi emersi dal 39/o Congresso Nazionale della Simg


Telemedicina e fascicolo 2.0, il medico di famiglia è sempre più digitale

Dall'utilizzo della cartella clinica 2.0 alla telemedicina, passando per la clinical governance: la medicina generale è pronta ad avviare il processo di digitalizzazione imposto dalle necessità professionali, dalle normative dell'Unione Europea e dalle indicazioni del Piano nazionale di ripresa e resilienza. Questo è uno dei messaggi emersi dal 39/o Congresso Nazionale della Società Italiana di Medicina Generale e delle Cure Primarie (Simg), che si è tenuto a Firenze presso la Fortezza da Basso.

Molto presto tutti i medici dovranno impiegare gli strumenti offerti dalla digitalizzazione, a partire dalla scheda sanitaria, per poi comprendere anche tutti gli strumenti di diagnosi da integrare con la cartella medica. La normativa europea del 2017 in materia è entrata in vigore nel 2021 ma siamo in una fase di transizione. "La reale rivoluzione parte da maggio 2024, quando le cartelle cliniche elettroniche e i sistemi di prescrizione dovranno rispettare i criteri europei della normativa CE-MDR, quindi validati e certificati da enti terzi notificati", dice il vicepresidente della Simd, Ovidio Brignoli. "Con il Pnrr - prosegue - il Paese ha avviato un importante percorso per l'introduzione di strumenti info-telematici dove il medico di medicina generale è un perno del sistema: il nuovo fascicolo 2.0 e la Piattaforma nazionale di Telemedicina sono i pilastri base". Questo pone anche la questione di un processo di formazione adeguato. "Nei prossimi due anni l'impegno della Simg – conclude - sarà quello di formare e addestrare i medici all'uso di questi strumenti digitalizzati presenti nella pratica professionale, primo tra tutti la cartelle clinica elettronica, i nuovi sistemi di prescrizione, gli strumenti di supporto alle decisioni, la telemedicina e l'interazione con il nuovo Fascicolo sanitario elettronico 2.0. L'utilizzo di questi strumenti sarà obbligatorio, quindi il nostro compito sarà fondamentale per forgiare il medico di medicina generale del futuro". 

TAG: MEDICI DI FAMIGLIA, SIMG, TELEMEDICINA

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Youtube! Seguici su Linkedin! Segui il nostro Podcast su Spotify!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

24/05/2024

Arriva la notizia della nuova variante KP.1, in crescita negli Stati Uniti. Qui ha raggiunto il 25% di contagi nelle settimane centrali di aprile, contro il 22% dell’ex variante dominante JN.1:...

24/05/2024

Per sensibilizzare sul tumore alla vescica e promuovere la conoscenza dei sintomi, favorendo così la diagnosi, Merck Italia, affiliata italiana di Merck, ha lanciato la campagna 'In viaggio verso la...

24/05/2024

AbbVie ha annunciato che l'Aifa ha approvato la rimborsabilità in Italia di upadacitinib 45 mg e 15 e 30 mg come primo Jak inibitore per il trattamento di pazienti adulti con malattia di Crohn...

24/05/2024

Il farmaco sperimentale di GSK, depemokimab, ha raggiunto il suo obiettivo primario di ridurre gli attacchi di asma in una sperimentazione di fase avanzata. Questo risultato potrebbe rappresentare un...

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top