Login con

Covid

11 Marzo 2024

Covid-19, antivirale remdesivir riduce sintomi Long Covid e mortalità

Il farmaco antivirale remdesivir si conferma efficace contro Covid-19. Tre studi presentati nel corso della Conference on Retroviruses and Opportunistic Infections  tenutasi a Denver hanno mostrato come può ridurre alcuni sintomi di Long Covid e anche la mortalità in persone immunocompromesse ricoverate per Covid


Covid-19, antivirale remdesivir riduce sintomi Long Covid e mortalità

Il farmaco antivirale remdesivir si conferma efficace contro Covid-19. Tre studi presentati nel corso della Conference on Retroviruses and Opportunistic Infections (Croi) tenutasi a Denver (Usa) hanno mostrato come può ridurre alcuni sintomi di Long Covid e anche la mortalità in persone immunocompromesse ricoverate per Covid.

"I dati 'real-world' presentati alla conferenza Croi continuano a rafforzare il robusto profilo di efficacia e sicurezza di remdesivir,  nonché i potenziali benefici del farmaco nelle persone affette da  Covid - ha affermato Frank Duff, Md, senior vice president, Virology  Therapeutic Area Head dei Gilead Sciences - Mentre entriamo nel quarto anno di Covid, remdesivir rimane lo standard di cura antivirale per le persone ospedalizzate per Covid. Questi ultimi dati vanno ad aggiungersi alle nostre conoscenze scientifiche sul potenziale ruolo di remdesivir nel ridurre la mortalità - anche nei soggetti immunocompromessi - e nel contribuire a ridurre il rischio di sviluppare sintomi di long Covid''.

"Uno studio ha dimostrato che remdesivir è stato associato a una  riduzione del rischio di alcuni sintomi di long Covid nelle persone  ospedalizzate; in uno studio separato, l'uso di remdesivir è stato  associato a una mortalità significativamente ridotta tra i soggetti immunocompromessi ospedalizzati per Covid durante il periodo Omicron (dicembre 21-aprile 23), a prescindere dal fabbisogno di ossigeno; una terza analisi ha rivelato che il trattamento con remdesivir e desametasone tra i pazienti ospedalizzati per Covid è stato associato a una mortalità ridotta rispetto al trattamento con desametasone in monoterapia, a prescindere dal fabbisogno di ossigeno", sottolinea Gilead in una nota.

TAG: ANTIVIRALI

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Youtube! Seguici su Linkedin! Segui il nostro Podcast su Spotify!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

22/07/2024

I paesi a basso reddito hanno fatto sforzi senza precedenti per vaccinare le loro popolazioni. La priorità della Gavi Alliance è duplice: aiutare i paesi a recuperare il terreno perso nella...

22/07/2024

Il sogno di un vaccino universale “one shot”  contro l'influenza potrebbe essere più vicino a realizzarsi. Gli esperti, sviluppando un vaccino mirato alla Spagnola del 1918 che ha ucciso...

22/07/2024

In questa fase, l'Agenzia sta raccogliendo l'interesse a prendere parte al tavolo da parte delle società scientifiche e delle organizzazioni sindacali, che hanno due settimane per presentare i loro...

22/07/2024

"Nessuna segnalazione né anomalia è finora arrivata da Asl e ospedali italiani", afferma in una nota il presidente Federazione italiana aziende sanitarie e ospedaliere (Fiaso), Giovanni Migliore,...

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top