Login con

Eventi

05 Dicembre 2023

Dolore, al via la campagna “Non male. Soffrire non è necessario” per una corretta presa in carico del paziente

Il dolore rappresenta una tra le manifestazioni più ricorrenti di malattia e tende a minare in maniera significativa la qualità della vita della persona che ne soffre. A Roma esperti a confronto per richiamare l’attenzione su un tema spesso sottovalutato 


Il dolore rappresenta una tra le manifestazioni più ricorrenti di malattia e tende a minare in maniera significativa la qualità della vita della persona che ne soffre, avendo spesso un impatto anche nella sfera familiare, sociale ed economica. Per richiamare l’attenzione sul tema, è stata presentata la campagna “Non male! Soffrire non è necessario”, a Roma, presso il Centro Studi Americani.“Oggi abbiamo una serie di farmaci e di tecniche non farmacologiche che, combinate insieme sul paziente, sono in grado di alleviare la totalità del dolore del paziente oncologico. Bisogna tenere sempre presente il concetto della terapia personalizzata”. Parla così, Arturo Cuomo, Direttore Struttura Complessa Anestesia, Rianimazione e Terapia Antalgica, IRCCS Istituto Nazionale Tumori Fondazione G Pascale, Napoli, Italy, ai microfoni di Sanità33, a margine dell’evento.

L'iniziativa prende vita dalla realizzazione del fascicolo, dal titolo "Non male! Indicazioni pratiche per conoscere e gestire il dolore cronico", realizzato con un contributo incondizionato di Molteni e Shionogi, il patrocinio di FADOI (Società scientifica di medicina interna), SIGG (Società Italiana di Geriatria e Gerontologia), SIOT, (Società Italiana di ortopedia e traumatologia) e Fondazione ISAL – Ricerca sul dolore e la media partnership di Edra Spa. Il fascicolo è stato definito a seguito dell'analisi dei risultati di una survey condotta su 1.688 persone che soffrono di dolore o che assistono chi ne soffre. Dall’analisi delle risposte, è emerso come ancora oggi, in Italia, il paziente spesso incontra difficoltà nella gestione del dolore e prima di raggiungere una presa in carico efficace della sua condizione, incontri barriere nell’accesso alle cure. Le principali problematiche evidenziate dai cittadini includono: la mancanza di informazioni e la difficoltà di accesso alle cure. “Accogliere il paziente, ascoltarlo, dedicargli il tempo necessario per capire quale sia il suo dolore e da quanto tempo dura”. Queste sono le diverse competenze richieste ai professionisti coinvolti in questo percorso di supporto e cura, spiega Renato Fanelli - MMG, ASL Roma 1, Esperto in Cure Palliative, Oncologo. “Da lì, poi, bisogna partire con una presa in carico globale. ll medico di medicina generale diventa la figura chiave sia per la presa in carico del paziente sia come punto di unione tra il paziente e lo specialista”, dichiara.



I diretti interessati dell’iniziativa sono i cittadini e loro “devono far sì che la legge 38 del 2010 venga effettivamente applicata perché è una legge che riconosce a tutti noi cittadini il diritto a non soffrire inutilmente. Spesso quando ci troviamo in rapporto con i professionisti sanitari non sempre viene riconosciuta attenzione al dolore. Noi cittadini, quindi, più siamo informati più possiamo fare in modo che la legge venga riconosciuta e applicata”, dichiara Tiziana Nicoletti - Responsabile Coordinamento nazionale delle Associazioni dei Malati Cronici e rari (CnAMC) di Cittadinanzattiva. Nella gestione del dolore e nell'accesso ai servizi sanitari, le farmacie possono svolgere un importante ruolo di hub territoriale, grazie alla loro capillarità, al fatto di essere sempre aperti e a disposizione dei pazienti. I farmacisti diventano sentinelle di quelle che sono le reali esigenze e i bisogni dei cittadini”, spiega Carolina Carosio - Membro comitato scientifico Fondazione F. Cannavò, Past president Fenagifar.  



TAG: DOLORE

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Youtube! Seguici su Linkedin! Segui il nostro Podcast su Spotify!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

22/04/2024

Andrea Mandelli, presidente della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani (Fofi), interviene alla tavola rotonda "L'evoluzione della farmacia e del farmacista tra nuovi servizi e...

22/04/2024

In Italia si registrano infatti oltre 31mila casi l'anno di neoplasie con mutazioni geniche, ovvero tumori che presentano particolari mutazioni di geni, e questo apre le porte ad una medicina di...

22/04/2024

Premiate a Roma da Farmindustria le 8 scuole che hanno partecipato al progetto Alternanza scuola lavoro nel settore farmaceutico. Un premio di 1.000 euro ciascuno che gli istituti dovranno...

22/04/2024

"Oggi celebriamo 90 anni di traguardi ma guardiamo alle nuove sfide che abbiamo davanti e che insieme sapremo affrontare per raggiungere altri importanti risultati". Lo ha sottolineato...

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top