Login con

Regioni

23 Marzo 2023

Donini (Conferenza Regioni): la sanità non è priorità del Governo

A inizio marzo le Regioni avevano lanciato l'allarme al governo: o arrivano cinque milioni subito per pagare i costi del Covid e far fronte ai rincari dell'energia, o il sistema rischia il crac. Il governo, in un incontro con i ministri della Sanità e dell'Economia, Schillaci e Giorgetti, aveva promesso un tavolo, ma a distanza di due settimane quel tavolo è rimasto sparecchiato. Le parole di Raffaele Donini


A inizio marzo le Regioni avevano lanciato l'allarme al governo: o arrivano cinque milioni subito per pagare i costi del Covid e far fronte ai rincari dell'energia, o il sistema rischia il crac. Il governo, in un incontro con i ministri della Sanità e dell'Economia, Schillaci e Giorgetti, aveva promesso un tavolo, ma a distanza di due settimane quel tavolo è rimasto sparecchiato. "Evidentemente per il governo l'appello di tutte le regioni per salvare il servizio sanitario nazionale non è una priorità", dice Raffaele Donini, assessore alla sanità dell'Emilia-Romagna e coordinatore della commissione salute della Conferenza delle Regioni.

"Chiediamo che il Governo - prosegue Donini – anziché occuparsi di chiamare le Regioni in audizione al Senato a parlare di sistema assicurativo privato integrativo per la sanità, chiami le Regioni al tavolo per garantire loro la sostenibilità del Sistema sanitario nazionale".
La questione centrale e più urgente riguarda i conti delle Regioni: alcune faticano a chiudere i bilanci del 2022 perché mancano circa cinque miliardi: 3,8 per coprire i costi della pandemia, 1,4 per i rincari delle bollette dell'energia che per strutture come gli ospedali hanno un impatto molto significativo. La questione complessiva è invece quella del finanziamento del sistema sanitario nazionale che, secondo le proiezioni elaborate dai tecnici dell'Emilia-Romagna, rischia di scendere al 6% del Pil, meno di quelli che si spendevano prima dell'emergenza Covid e molto meno dei fondi messi a disposizione dai principali paesi europei.

TAG: SANITà GOVERNO

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Youtube! Seguici su Linkedin! Segui il nostro Podcast su Spotify!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

17/05/2024

Assoutenti esprime profonda preoccupazione per l'attacco cibernetico subito da Synlab che ha portato alla pubblicazioni di molti terabyte di dati sensibili di pazienti ed invita quindi l’azienda ad...

17/05/2024

Francesco Di Raimondo, Docente Ordinario di Ematologia all’università degli Studi di Catania, intervistato da Sanità33, fa il punto sulle terapie per il mieloma multiplo e sui nuovi vuoti...

17/05/2024

Nel costante processo di evoluzione del settore sanitario italiano, un nuovo capitolo si è aperto con la sigla di un accordo di collaborazione con l’obiettivo di approfondire e promuovere scenari...

17/05/2024

Il test di Medicina del 28 maggio è vicino: sarà un concorsone in presenza nelle sedi universitarie come ai vecchi tempi. La convocazione è prevista per le ore 8.30 ma si parte alle 13. E saranno...

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top