Login con

Governo e Parlamento

23 Gennaio 2024

Servizi, prevenzione e One Health. Schillaci: le tre priorità del G7 Salute in Italia

Rafforzamento dei servizi sanitari, prevenzione e approccio One Health: sono le tre priorità del G7 Salute in Italia illustrate dal ministro della Salute, Orazio Schillaci, in occasione della Conferenza ministeriale Salute Ocse in corso a Parigi


Rafforzamento dei servizi sanitari, prevenzione e approccio One Health: sono le tre priorità del G7 Salute in Italia illustrate dal ministro della Salute, Orazio Schillaci, in occasione della Conferenza ministeriale Salute Ocse in corso a Parigi.

"La Presidenza italiana raccoglie il testimone delle presidenze precedenti, in particolare continuando ad affrontare il tema fondamentale dell'architettura globale della salute", ha detto Schillaci durante il suo intervento, ricordando che il G7 Salute si articolerà in numerosi eventi con i primi working group a febbraio per culminare nell'incontro ad Ancona il prossimo ottobre. "È importante - ha sottolineato - che dopo diversi anni una Conferenza di rango ministeriale abbia posto nuovamente la giusta attenzione sul tema della salute che, lo ricordo, è un investimento sia in termini di benessere per la popolazione sia di sostenibilità sociale ed economica".

"Ho riscontrato grande interesse per il G7 Salute - ha proseguito - e i temi su cui siamo chiamati a confrontarci e a gestire: dal potenziamento dell'architettura sanitaria globale, per rafforzare i servizi, alla prevenzione per garantire più anni di vita in salute.  Abbiamo condiviso la necessaria centralità dell'approccio One Health per una maggiore integrazione tra salute umana, animale e tutela dell’ambiente e l'urgenza di contrastare l'antimicrobico resistenza.  Altre tematiche centrali che ci vedranno impegnati - ha spiegato - riguardano la sanità digitale e l'intelligenza artificiale, strumenti con una grande potenzialità per ridurre le disuguaglianze e migliorare l'assistenza territoriale. Abbiamo davanti obiettivi importanti e contiamo sul supporto dei nostri partner al G7".

Il ministro ha anche ricordato gli interventi e le misure adottati in Italia per rafforzare il Servizio sanitario nazionale: "Stiamo lavorando per costruire reti di prossimità, con l’obiettivo di ottenere un'efficace integrazione tra ospedali e strutture territoriali ridistribuendo risorse e servizi secondo i principi di appropriatezza, centralità del paziente e continuità delle cure. Un'altra componente su cui ci siamo concentrati è la necessità di maggiore innovazione, ricerca e digitalizzazione".

TAG: OCSE

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Youtube! Seguici su Linkedin! Segui il nostro Podcast su Spotify!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

29/02/2024

UCB Pharma ha deciso di supportare l’iniziativa “ColorUp4RARE”, ideata da EURORDIS – Malattie Rare Europa, Associazione europea che ha istituito questa...

29/02/2024

In occasione della Giornata Mondiale delle Malattie Rare 2024, Sanofi lancia la sua campagna “La Ricerca più Preziosa” volta a dare il proprio contributo di...

29/02/2024

Il gruppo chimico-farmaceutico Zambon con sede a Bresso nel Milanese, attraverso la controllata elvetica Zambon Biotech, ha siglato con la statunitense Amneal...

29/02/2024

L’Emilia-Romagna è stata considerata fino ad oggi una tra le regioni italiane all’avanguardia nel campo della terapia con radioligandi (RLT), che rappresenta...

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top