Login con

sanità

12 Febbraio 2024

Tumori, un passaporto cardio oncologico per i malati di cancro. L’iniziativa Anmco

Fondazione per il Tuo cuore Hcf Onlus e Associazione nazionale medici cardiologi ospedalieri (Anmco) annunciano il progetto pilota del 'Passaporto cardio oncologico'. Si tratta di "un fascicolo elettronico" dedicato a tutti i malati di cancro


Fondazione per il Tuo cuore Hcf Onlus e Associazione nazionale medici cardiologi ospedalieri (Anmco) annunciano il progetto pilota del 'Passaporto cardio oncologico'. Si tratta di "un fascicolo elettronico" dedicato a tutti i malati di cancro, "con l'obiettivo di ottenere un inquadramento cardiovascolare dei pazienti prima di iniziare le terapie, individuare eventuali complicanze" causate al cuore dalle cure anticancro, "anche a distanza di anni, e garantire allo stesso tempo il miglior trattamento oncologico per i pazienti cardiopatici". Uno speciale 'documento d’identità', quindi, che veglierà sulla salute del cuore di chi si trova a lottare contro un tumore.

Il progetto viene lanciato in occasione della 18esima campagna nazionale 'Cardiologie aperte 2024', che dal 12 al 18 febbraio - a cavallo di San Valentino, giorno del cuore per antonomasia - vedrà in campo 600 cardiologi dell'Anmco pronti a rispondere ai cittadini per consulenze gratis al numero verde 800 05 22 33, oltre ad alcuni reparti di Cardiologia che offriranno screening personalizzati ed eventi di confronto e formazione.

"Il Passaporto cardio oncologico certamente segnerà una svolta importante", afferma Domenico Gabrielli, presidente della Fondazione per il Tuo cuore dell'Anmco e direttore di Cardiologia all’ospedale San Camillo di Roma.
"I dati evidenziano che negli ultimi anni la sopravvivenza dei pazienti oncologici è incrementata significativamente - spiega Gabrielli - ma gli effetti positivi ottenuti in termini di un'aumentata sopravvivenza e guarigione possono essere controbilanciati da effetti collaterali importanti, in alcuni casi anche gravi, e tra questi sono sicuramente da tenere in primo piano gli effetti cardiovascolari avversi. La cardioncologia è una disciplina relativamente recente, in pieno sviluppo - ricorda il presidente della Fondazione per il Tuo cuore - dedicata alla prevenzione, alla diagnosi e al trattamento delle diverse complicanze cardiovascolari delle terapie antitumorali, al fine di consentire al singolo paziente il miglior trattamento possibile del tumore, riducendo al minimo il rischio di tossicità cardiovascolare".

TAG: TUMORI

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Youtube! Seguici su Linkedin! Segui il nostro Podcast su Spotify!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

23/02/2024

Stili di vita, nutrizione, adeguata attività fisica e mentale e uso di specifici supplementi possono modificare i processi di invecchiamento e di...

23/02/2024

Almeno 2 persone su 10 non sanno cosa sia il Fuoco di Sant'Antonio e una su 2 dice di saperne poco.  Eppure, quasi 2 su 3 conoscono altri che ne hanno sofferto e il...

23/02/2024

Novo Nordisk ed Eli Lilly hanno preso il comando nella corsa per conquistare l’ampia fetta del mercato dei farmaci per la perdita di peso, che si prevede avrà un...

23/02/2024

L'assemblea dei soci di Acc, la Rete Oncologica Nazionale del ministero della Salute, ha confermato alla direzione generale, per i prossimi 5 anni, Paolo De Paoli,...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top