Login con

Medicina

06 Ottobre 2022

Legge defibrillatori, Irc al nuovo Governo: attesi i decreti attuativi

“È importante che il nuovo Governo emani i decreti attuativi necessari a mettere in pratica l'ottima legge sull'utilizzo dei Dae, i defibrillatori automatici esterni": è l'appello che Silvia Scelsi, presidente di Italian Resuscitation Council (Irc), rivolge al prossimo Esecutivo in vista di 'Viva!' alla sua decima settimana


Legge defibrillatori, Irc al nuovo Governo: attesi i decreti attuativi

“È importante che il nuovo Governo emani i decreti attuativi necessari a mettere in pratica l'ottima legge sull'utilizzo dei Dae, i defibrillatori automatici esterni, entrata in vigore un anno fa, che ha introdotto elementi innovativi ed essenziali come la formazione obbligatoria nelle scuole sulla rianimazione cardiopolmonare e l'obbligo per diversi luoghi molto frequentati (come piscine, palestre, scuole, uffici e stazioni) di installare un Dae, oltre alla tutela legale del soccorritore occasionale che utilizza il Dae per salvare una persona colpita da arresto cardiaco". È l'appello che Silvia Scelsi, presidente di Italian Resuscitation Council (Irc), rivolge al prossimo Esecutivo in vista di 'Viva!', la decima settimana di informazione e sensibilizzazione organizzata da Irc dal 10 al 16 ottobre, con iniziative aperte al pubblico in 20 città d'Italia - e uno speciale videogioco - per insegnare le manovre salvavita come il massaggio cardiaco.

Ogni anno in Europa si verificano circa 400mila arresti cardiaci, di cui 60mila in Italia - ricorda Irc in una nota - e si stima che solo nel 58% dei casi chi assiste intervenga con le manovra salvavita (massaggio cardiaco, ventilazioni) e nel 28% dei casi con il defibrillatore. Per migliorare le probabilità di sopravvivenza, è essenziale che chi assiste a un arresto cardiaco lo sappia riconoscere, chiami il 112/118 e, guidato dagli operatori della centrale operativa, inizi le manovre di rianimazione cardiopolmonare come il massaggio cardiaco e, se disponibile, utilizzi un Dae per procedere con la defibrillazione il prima possibile, in attesa dell'arrivo dei soccorsi. Tutte queste operazioni sono oggetto di specifici corsi che hanno l'obiettivo di insegnare ai comuni cittadini le semplici, ma decisive e vitali operazioni di primo soccorso.

TAG: MEDICI, MEDICINA

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Youtube! Seguici su Linkedin! Segui il nostro Podcast su Spotify!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

15/07/2024

Johnson & Johnson ha voluto promuovere, insieme ai diversi interlocutori del sistema Salute della Regione Lazio, un’iniziativa finalizzata ad individuare proposte in ambito organizzativo e...

15/07/2024

È disponibile in Italia per le persone con diabete, a partire dai 2 anni di età, il sensore FreeStyle Libre 2 Plus. Il sistema, che dura 15 giorni annuncia in una nota Abbott permette, con...

15/07/2024

La Commissione Europea, tramite HERA l'Autorità per la risposta alle emergenze sanitarie, ha presentato alla Critical Medicines Alliance un rapporto tecnico che valuta le vulnerabilità della catena...

15/07/2024

Se interrogati sul futuro della sanità, i giovani italiani puntano i riflettori sul superamento delle differenze, a partire da quelle socioeconomiche ritenute da 7 su 10 ‘under 30’ come la causa...

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top