Login con

Medicina

20 Giugno 2023

Medicina di precisione e personalizzata, le novità terapeutiche al convegno nazionale SIFaCT

È giunto alla settima edizione il Convegno Nazionale della Rete Oncologica SIFaCT, intitolato “Oltre il modello mutazionale e l’oncologia di precisione: la medicina personalizzata”. I due giorni formativi sono organizzati da SIFaCT (Società Italiana di Farmacia Clinica e Terapia) e avranno luogo venerdì 23 e sabato 24 giugno 2023 a Milano


È giunto alla settima edizione il Convegno Nazionale della Rete Oncologica SIFaCT, intitolato “Oltre il modello mutazionale e l’oncologia di precisione: la medicina personalizzata”. I due giorni formativi sono organizzati da SIFaCT (Società Italiana di Farmacia Clinica e Terapia) e avranno luogo venerdì 23 e sabato 24 giugno 2023 a Milano, presso il Centro Congressi Fondazione Stelline, Sala Volta.

Tra i temi che verranno affrontati ci sono la personalizzazione delle cure, le novità terapeutiche nella medicina di precisione e la gestione multidisciplinare del percorso terapeutico.
Il concetto di personalizzazione delle cure trova una particolare applicazione in oncologia per la capacità dei tumori di svilupparsi resistendo alle terapie tradizionali, in modi diversi a seconda delle caratteristiche genetiche ed ambientali. I farmaci che agiscono in modo più specifico (cosiddetti targeted) possiedono un diverso profilo di tossicità se confrontati con la classica chemioterapia e, a seconda della classe, sono in grado di cogliere le differenze metaboliche fra cellule sane e tumorali, e/o le potenziali risposte immunitarie dei pazienti. Si è gradualmente passati dal paradigma di una cura standard, per tipo istologico/sede anatomica di insorgenza, ad un trattamento che tiene conto della presenza di specifici biomarker, genetici e delle risposte immunitarie del paziente.

Con il termine “medicina di precisione” si fa riferimento ai trattamenti mirati a cogliere la presenza di varianti genetiche e biomarker tumorali nei diversi pazienti, uscendo quindi dai modelli ideali usati negli studi clinici pre-marketing- che vogliono cogliere differenze statistiche fra trattamenti.
Ma non solo, l’efficacia e la tossicità della terapia nel singolo paziente sono influenzate da altri fattori che impongono una personalizzazione della terapia e per questo si parla di “medicina personalizzata”. Per questa definizione il prescrittore e gli altri sanitari coinvolti devono tenere conto di numerosi parametri come: stile di vita, fragilità del paziente, morbidità concomitanti, aderenza e persistenza, allergie e idiosincrasie, polimorfismi. Non va dimenticata la componente psicologica, che influisce sul patto fra curanti e paziente. Infine, è importante non trascurare le variabili socioeconomiche che possono alterare la posologia e le modalità di gestione dei farmaci.

Sempre in questo senso nel convegno nazionale SIFaCT saranno analizzate, nel corso delle due giornate formative, le novità terapeutiche che la gestione multidisciplinare del percorso terapeutico nelle diverse tipologie di paziente oncologico.

Angelo Claudio Palozzo, Past President SIFaCT e Referente della rete oncologica Oncofarma, invita ad una quanto più diffusa adesione i colleghi: “L’ambito della farmacia oncologica è stato uno dei primi che ha portato il farmacista ospedaliero ad esercitare un'attività di farmacia clinica. Questa è sempre stata al primo posto in tutti i convegni fin qui tenuti e il prossimo propone, oltre ai tradizionali aggiornamenti in ambito terapeutico, un'ampia riflessione all’interno del panorama della medicina di precisione, con relatori che portano esperienze e modelli nei quali il farmacista agisce in un contesto multidisciplinare insieme alle altre figure del SSN”.

Il convegno sarà preceduto, la mattina del 23 giugno, dalla "II masterclass oncologica SIFaCT": evento formativo interprofessionale a numero limitato (specializzandi in farmacia ospedaliera e in oncologia), che utilizzerà la medicina di simulazione e le discussioni guidate per la risoluzione congiunta, medico e farmacista, di un caso clinico in ambito oncologico.  Un altro tassello nella costruzione di una formazione sempre più strutturata in farmacia clinica da parte di SIFaCT, con l’obiettivo, ancor più rilevante nell’ambito dell’oncologia, di sistematizzare l’intervento del farmacista nella consulenza al medico e nel counselling al paziente.

Per poter partecipare all’attività formativa è indispensabile, per tutti gli interessati, iscriversi online tramite il sito: www.ccicongress.com (pagina Congressi e Corsi).

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Youtube! Seguici su Linkedin! Segui il nostro Podcast su Spotify!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

12/04/2024

Il 26 marzo a Milano si è svolto l'evento “Brevetti e Segreti: Trasferimento Tecnologico nelle Scienze della Vita” organizzato ITTBioMed di Edra e DLA Piper, con il supporto di Lendlease, MIND...

12/04/2024

L'invecchiamento è il principale fattore di rischio per l'insorgere del cancro. Non solo l'accumulo di mutazioni genetiche, ma anche il deterioramento del sistema immunitario e l’esposizione...

12/04/2024

In Italia il 60% degli over 65 è colpito da una malattia cronica e, tra queste, le malattie cardiometaboliche sono le più frequenti. Gestire e tenere sotto controllo queste patologie richiede...

12/04/2024

Sono i trentenni sardi i più disponibili a dare il proprio consenso alla donazione degli organi, mentre ancora una volta è Trento la città più generosa d'Italia 

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top