Login con

sanità

31 Maggio 2023

Giornata mondiale senza tabacco. Oms: “coltivate cibo invece che tabacco”

In occasione della Giornata mondiale senza tabacco, l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) esorta i governi a smettere di sovvenzionare la coltivazione del tabacco e sostenere colture più sostenibili che potrebbero sfamare milioni di persone


Giornata mondiale senza tabacco. Oms: “coltivate cibo invece che tabacco”

In occasione della Giornata mondiale senza tabacco, l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) esorta i governi a smettere di sovvenzionare la coltivazione del tabacco e sostenere colture più sostenibili che potrebbero sfamare milioni di persone.

Più di 300 milioni di persone in tutto il mondo si trovano ad affrontare una grave insicurezza alimentare. Nel frattempo, però, più di 3 milioni di ettari di terreno in più di 120 stati vengono utilizzati per coltivare tabacco, anche in Paesi poveri con gravi problemi di sussistenza alimentare.

La coltivazione del tabacco è un problema globale. Finora l'attenzione si è concentrata su Asia e Sud America, ma dagli ultimi dati emerge che le compagnie del tabacco si stanno espandendo in Africa. Dal 2005, infatti, c'è stato un aumento di quasi il 20% dei terreni coltivati a tabacco in tutta l'Africa.
L'OMS, la Fao e il Programma alimentare mondiale sostengono l'iniziativa Tobacco Free Farms che fornirà aiuto a più di 5.000 agricoltori in Kenya e Zambia per coltivare colture alimentari sostenibili al posto del tabacco.

Un nuovo rapporto dell'OMS, dal titolo " Grow food, not tobacco ", evidenzia i mali della coltivazione del tabacco e i vantaggi del passaggio a colture alimentari più sostenibili per gli agricoltori, le comunità, le economie, l'ambiente e il mondo in generale. Il rapporto accusa anche l'industria del tabacco di aver intrappolato gli agricoltori in un circolo vizioso di debiti, propagando la coltivazione del tabacco esagerando i suoi benefici economici e facendo pressioni attraverso gruppi di lobbing dell'agricoltura.
La coltivazione del tabacco causa malattie agli agricoltori stessi e si stima che più di 1 milione di bambini lavoratori lavorino nelle piantagioni di tabacco, perdendo l'opportunità di ricevere istruzione.

“Il tabacco non è solo un'enorme minaccia per l'insicurezza alimentare, ma per la salute in generale, compresa la salute dei coltivatori di tabacco. Gli agricoltori sono esposti a pesticidi chimici, fumo di tabacco e tanta nicotina quanta ne si trova in 50 sigarette, portando a malattie come malattie polmonari croniche e avvelenamento da nicotina", ha affermato il dott. Ruediger Krech, direttore per la promozione della salute presso l'OMS.

In un articolo, la Convenzione quadro dell'OMS alla lotta al tabacco esorta i governi a "...promuovere alternative economicamente valide per i lavoratori e i coltivatori di tabacco". Un apporto fondamentale con cui i Paesi possono contribuire a questo ideale è porre fine ai sussidi per la coltivazione del tabacco e sostenere, invece, colture più sane e sostenibili.
"Il tabacco è responsabile di 8 milioni di morti all'anno, eppure i governi di tutto il mondo spendono milioni per sostenere le piantagioni di tabacco", ha affermato Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell'OMS. “Scegliendo di coltivare cibo invece del tabacco, si dà priorità alla salute, contribuendo a preservare gli ecosistemi e aumentando la sicurezza alimentare” conclude.

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Youtube! Seguici su Linkedin! Segui il nostro Podcast su Spotify!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

19/07/2024

Il glioblastoma è il tumore cerebrale più aggressivo con un tasso di sopravvivenza a lungo termine inferiore al 2%. Nonostante la ricerca, la prognosi rimane infausta, ma nuove prospettive possono...

19/07/2024

Passi in avanti nella lotta contro il tumore grazie al lavoro dei ricercatori dell'Irst di Meldola, nel forlivese. Una nuova tripletta di farmaci potrebbe cambiare lo standard di cura dei pazienti...

19/07/2024

Dai problemi legati agli aspetti sociali a quelli in ambito familiare, come il rapporto con i figli o la sessualità, fino agli aspetti correlati al mondo del lavoro e all’inserimento...

19/07/2024

Nella perdurante assenza di una legge che regoli la materia, i requisiti per l'accesso al suicidio assistito restano quelli stabiliti dalla sentenza n. 242 del 2019, compresa la dipendenza del...

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top