Login con

Governo e Parlamento

02 Marzo 2023

Autonomia differenziata, via libera a testo da Conferenza Regioni

"Dopo un'ampia discussione la Conferenza delle Regione ha approvato il progetto di legge del ministro Calderoli per cui finalmente il percorso per l'autonomia differenziata è partito, a questo punto noi confidiamo che si possa arrivare presto ad una risposta positiva". Lo ha annunciato il governatore della Lombardia Attilio Fontana al termine della Conferenza delle Regioni


"Dopo un'ampia discussione la Conferenza delle Regione ha approvato il progetto di legge del ministro Calderoli per cui finalmente il percorso per l'autonomia differenziata è partito, a questo punto noi confidiamo che si possa arrivare presto ad una risposta positiva". Lo ha annunciato il governatore della Lombardia Attilio Fontana al termine della Conferenza delle Regioni. Il Ddl ha avuto il voto contrario di Campania, Puglia, Emilia-Romagna e Toscana come sottolineato da Massimiliano Fedriga, presidente della Conferenza delle Regioni e governatore del Friuli-Venezia Giulia: "Alcune regioni si sono differenziate dalla maggioranza, mi auguro che con il prosieguo del processo che vedrà l'attuazione dell'autonomia differenziata si possa trovare una ricomposizione con le regioni che oggi hanno espresso parere contrario".

Nei giorni scorsi sul tema è intervenuto il ministro della Salute Orazio Schillaci sottolineando come siano "passati 22 anni dal momento in cui le Regioni hanno preso in gestione la sanità e sappiamo tutti bene come nelle Regioni il budget per la salute ammonta tra il 70% e il 90% del bilancio complessivo. Quindi su questo bisogna stare attenti, e credo che ci voglia una guida centrale del ministero e che vadano aiutate le Regioni che sono più in difficoltà, promuovendo invece i modelli virtuosi di quelle che amministrano bene. Il diritto di tutti alla salute è sancito dalla nostra Costituzione - ha sottolineato - però come dico sempre ricordiamoci che, di fatto, la gran parte della salute è gestito dalle Regioni, e non da oggi ma dal 2001. Quindi è necessario vigilare".

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Youtube! Seguici su Linkedin! Segui il nostro Podcast su Spotify!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

23/02/2024

Stili di vita, nutrizione, adeguata attività fisica e mentale e uso di specifici supplementi possono modificare i processi di invecchiamento e di...

23/02/2024

Almeno 2 persone su 10 non sanno cosa sia il Fuoco di Sant'Antonio e una su 2 dice di saperne poco.  Eppure, quasi 2 su 3 conoscono altri che ne hanno sofferto e il...

23/02/2024

Novo Nordisk ed Eli Lilly hanno preso il comando nella corsa per conquistare l’ampia fetta del mercato dei farmaci per la perdita di peso, che si prevede avrà un...

23/02/2024

L'assemblea dei soci di Acc, la Rete Oncologica Nazionale del ministero della Salute, ha confermato alla direzione generale, per i prossimi 5 anni, Paolo De Paoli,...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top