Login con

Regioni

07 Marzo 2024

Pazienti oncologici, Regione Piemonte e Novartis Italia insieme per migliorare la presa in carico

Al via una collaborazione tra Regione Piemonte e Novartis Italia per una migliore presa in carico e gestione dei pazienti oncologici. La collaborazione si inserisce nell'impegno condiviso di dare attuazione al Piano oncologico nazionale e punta a migliorare la presa in carico e la gestione dei pazienti


Pazienti oncologici, Regione Piemonte e Novartis Italia insieme per migliorare la presa in carico

Si avvia una collaborazione tra Regione Piemonte e Novartis Italia per migliorare la presa in carico e la gestione dei pazienti oncologici piemontesi. La collaborazione si inserisce nell'impegno condiviso di dare attuazione al Piano oncologico nazionale e punta a migliorare la presa in carico e la gestione dei pazienti piemontesi. Ogni anno, infatti, sono circa 35mila persone che usufruiscono dei servizi e delle prestazioni coordinate dalla Rete oncologica regionale del Piemonte.

Il Piemonte - si legge nella nota - è una regione chiave nella lotta contro i tumori: qui è nata la prima Rete oncologica regionale, modello per il resto di Italia; qui è inoltre presente lo stabilimento di ricerca e sviluppo Novartis di Colleretto Giacosa, diventato negli anni un hub dell'innovazione per la medicina nucleare di precisione e dove vengono prodotte alcune terapie in ambito oncologico destinate poi ai mercati mondiali.

"Il Piemonte è un'eccellenza per la cura dei tumori grazie ai suoi centri all'avanguardia dove coesistono una ricerca scientifica di alto valore e una profonda attenzione alla cura dei pazienti - dichiara Valentino Confalone, Country President Novartis Italia - Questa collaborazione con la Regione ha quindi per noi un significato particolare: si aggiunge infatti a quello che già facciamo nel nostro stabilimento di Colleretto Giacosa dove siamo impegnati a reimmaginare gli attuali paradigmi terapeutici nel campo dell'oncologia attraverso i radioligandi e rappresenta un esempio virtuoso di sinergia attiva di tutti gli attori del sistema Paese, in cui istituzioni regionali, oncologi e associazioni pazienti svolgono un ruolo fondamentale. Solo collaborando insieme possiamo far evolvere il Servizio sanitario e renderlo pronto ad affrontare le sfide del futuro".

La collaborazione si inserisce nell'impegno condiviso della Regione e di Novartis per dare attuazione al Piano oncologico nazionale e punta a migliorare la presa in carico e la gestione dei pazienti piemontesi. "La Regione Piemonte si distingue sul fronte oncologico con la realizzazione di un modello di assistenza d'avanguardia - afferma l'assessore regionale alla Sanità, Luigi Genesio Icardi - che mette insieme alta professionalità medica e alta tecnologia, al servizio del paziente sia in ospedale che sul territorio. La nuova Rete oncologica del Piemonte è un modello riconosciuto a livello internazionale, il valore aggiunto sul fronte della ricerca e terapeutico consiste nel saper unire le forze e fare gioco di squadra con tutti i soggetti coinvolti nella lotta ai tumori".

Ogni anno circa 35mila persone usufruiscono dei servizi e delle prestazioni coordinate dalla Rete oncologica regionale del Piemonte. L'ottimizzazione dei percorsi organizzativi di gestione e monitoraggio dei pazienti gestiti tra ospedale e territorio, così come l'individuazione di sistemi più efficaci di prevenzione, diagnosi e presa in carico - conclude la nota - rimangono una priorità per la Regione, anche con l'obiettivo di ripristinare il sistema impattato fortemente dalla pandemia degli anni scorsi.

TAG: ONCOLOGIA

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Youtube! Seguici su Linkedin! Segui il nostro Podcast su Spotify!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

15/07/2024

Johnson & Johnson ha voluto promuovere, insieme ai diversi interlocutori del sistema Salute della Regione Lazio, un’iniziativa finalizzata ad individuare proposte in ambito organizzativo e...

15/07/2024

È disponibile in Italia per le persone con diabete, a partire dai 2 anni di età, il sensore FreeStyle Libre 2 Plus. Il sistema, che dura 15 giorni annuncia in una nota Abbott permette, con...

15/07/2024

La Commissione Europea, tramite HERA l'Autorità per la risposta alle emergenze sanitarie, ha presentato alla Critical Medicines Alliance un rapporto tecnico che valuta le vulnerabilità della catena...

15/07/2024

Se interrogati sul futuro della sanità, i giovani italiani puntano i riflettori sul superamento delle differenze, a partire da quelle socioeconomiche ritenute da 7 su 10 ‘under 30’ come la causa...

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top