Login con

Regioni

23 Gennaio 2024

Piano pandemico, le Regioni chiedono certezza delle risorse

Per il nuovo Piano pandemico 2024-2028 servono "imprescindibilmente riporse a sostegno dello stesso, già a partire dal 2024 per garantire la continuità delle attività già avviate con il precedente Piano". A chiederlo sono le Regioni tramite il coordinatore della Commissione Salute Raffaele Donini


Piano pandemico, le Regioni chiedono certezza delle risorse

Per il nuovo Piano pandemico 2024-2028 servono "imprescindibilmente riporse a sostegno dello stesso, già a partire dal 2024 per garantire la continuità delle attività già avviate con il precedente Piano". A chiederlo sono le Regioni tramite il coordinatore della Commissione Salute Raffaele Donini, che ha mandato un documento con le osservazioni alla direzione generale della Prevenzione sanitaria del ministero della Salute in vista del via libera allo stesso piano.

Nel documento si fa riferimento alla questione delle risorse, che, secondo le Regioni può essere superata con "il mantenimento del finanziamento previsto per il 2023 (300 mln) salvo procedere a conguagli successivi esperite le procedure di valutazione dei costi previste dallo sviluppo del nuovo Piano. In particolare, analogamente al precedente Piano 2021-2023, le risorse necessarie per la realizzazione dei piani pandemici regionali devono essere finanziati con fondi specifici vincolati all'attuazione del Piano nazionale e aggiuntivi rispetto al finanziamento del Fondo sanitario nazionale". Tema risorse, ma anche personale. Le Regioni propongono che "il rafforzamento delle dotazioni organiche dei dipartimenti di prevenzione e delle strutture di livello regionale per le finalità previste dal piano, non sia vincolato al rispetto dei tetti di spesa per il personale''.

Secondo le Regioni, il piano poi deve prevedere "che in una condizione di emergenza pandemica, sulla base di un accordo quadro nazionale preventivamente definito, il Ssn debba essere supportato dal privato accreditato e del privato autorizzato (ad esempio facendosi carico di  alcune prestazioni ordinarie al fine di garantire i tempi d'attesa  delle stesse o per erogare prestazioni a supporto dell'emergenza  sanitaria)", si legge nel documento.

TAG: PIANO PANDEMICO

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Youtube! Seguici su Linkedin! Segui il nostro Podcast su Spotify!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

22/07/2024

I paesi a basso reddito hanno fatto sforzi senza precedenti per vaccinare le loro popolazioni. La priorità della Gavi Alliance è duplice: aiutare i paesi a recuperare il terreno perso nella...

22/07/2024

Il sogno di un vaccino universale “one shot”  contro l'influenza potrebbe essere più vicino a realizzarsi. Gli esperti, sviluppando un vaccino mirato alla Spagnola del 1918 che ha ucciso...

22/07/2024

In questa fase, l'Agenzia sta raccogliendo l'interesse a prendere parte al tavolo da parte delle società scientifiche e delle organizzazioni sindacali, che hanno due settimane per presentare i loro...

22/07/2024

"Nessuna segnalazione né anomalia è finora arrivata da Asl e ospedali italiani", afferma in una nota il presidente Federazione italiana aziende sanitarie e ospedaliere (Fiaso), Giovanni Migliore,...

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top