Login con

sanità

02 Agosto 2023

Fondo sanitario, la Conferenza delle Regioni approva ripartizione per oltre 120mld nel 2023

La Conferenza delle Regioni ha approvato la proposta di ripartizione del Fondo Sanitario Nazionale per il 2023. Si tratta di 120 miliardi di euro da ripartire tra le varie regioni, ai quali vanno aggiunti 644 milioni di quota premiale e 1,4 miliardi di quota Energia


Fondo sanitario, la Conferenza delle Regioni approva ripartizione per oltre 120mld nel 2023

La Conferenza delle Regioni ha approvato la proposta di ripartizione del Fondo Sanitario Nazionale per il 2023. Si tratta di 120 miliardi di euro da ripartire tra le varie regioni, ai quali vanno aggiunti 644 milioni di quota premiale e 1,4 miliardi di quota Energia, prevista per contribuire ai maggiori costi determinati dall'aumento dei prezzi delle fonti energetiche. "Sono fondamentali ulteriori risorse economiche per il 2023 - dichiara Massimiliano Fedriga, presidente della Conferenza delle Regioni - tenendo conto che le programmazioni regionali evidenziano una sottostima rispetto al reale fabbisogno”.

Fedriga spiega: “La Conferenza delle Regioni auspica che il Governo introduca nei prossimi provvedimenti legislativi lo stanziamento delle risorse necessarie per il fabbisogno di personale e gli oneri contrattuali, inflattivi ed energetici. Per il 2024 è quindi necessario - ribadisce Fedriga - garantire la sostenibilità dei bilanci regionali e già da ora bisogna avviare il confronto per una integrazione delle risorse disponibili a legislazione vigente".

Il riparto per l’anno 2023 fra le Regioni e Province autonome delle risorse finanziarie concerne: il finanziamento indistinto, al netto del finanziamento per la soppressione del c.d. superticket, della fibrosi cistica, del DL 34/2020 e della quota cd. Energia (1,4 mld), per un volume di risorse complessive pari a 120.736.048.411 euro. La distribuzione della quota premiale per euro 644.346.000, pari nell’anno 2023 allo 0,50% del livello di finanziamento complessivo. La distribuzione della quota cd. Energia (1,4 mld). Le Regioni hanno poi condiviso una ripartizione dei 554 milioni per la copertura del minore gettito derivante dalla soppressione del superticket tenendo conto dei criteri di stima del minore gettito per ciascuna regione inseriti nel ddl del bilancio 2020.  

TAG: FONDI, REGIONI, SANITà GOVERNO, SANITà PUBBLICA

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Youtube! Seguici su Linkedin! Segui il nostro Podcast su Spotify!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

19/07/2024

Il glioblastoma è il tumore cerebrale più aggressivo con un tasso di sopravvivenza a lungo termine inferiore al 2%. Nonostante la ricerca, la prognosi rimane infausta, ma nuove prospettive possono...

19/07/2024

Passi in avanti nella lotta contro il tumore grazie al lavoro dei ricercatori dell'Irst di Meldola, nel forlivese. Una nuova tripletta di farmaci potrebbe cambiare lo standard di cura dei pazienti...

19/07/2024

Dai problemi legati agli aspetti sociali a quelli in ambito familiare, come il rapporto con i figli o la sessualità, fino agli aspetti correlati al mondo del lavoro e all’inserimento...

19/07/2024

Nella perdurante assenza di una legge che regoli la materia, i requisiti per l'accesso al suicidio assistito restano quelli stabiliti dalla sentenza n. 242 del 2019, compresa la dipendenza del...

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top