Login con

Pharma

04 Luglio 2024

Assemblea Farmindustria, Italia al primo posto nel mondo per crescita export in 2021-23

E' il traguardo  raggiunto dall'industria farmaceutica in Italia grazie a imprese,  internazionali e nazionali, che continuano a investire nel Paese". E'  quanto afferma Marcello Cattani, presidente di Farmindustria, nel  corso dell'assemblea 


Assemblea Farmindustria, Italia al primo posto nel mondo per crescita export in 2021-23

"Al primo posto a livello mondiale per crescita dell'export tra il 2021 e il 2023. E' il traguardo  raggiunto dall'industria farmaceutica in Italia grazie a imprese,  internazionali e nazionali, che continuano a investire nel Paese". E'  quanto afferma Marcello Cattani, presidente di Farmindustria, nel  corso dell'assemblea a Roma all'Auditorium della Conciliazione.  "E' l'export che traina la produzione e che fa registrare record su  record. Farmaci e vaccini sono il secondo settore 'made in Italy' per  saldo estero, 17 miliardi di euro nel 2023. La quota dell'export  farmaceutico sul totale manifatturiero è passata dal 3,8% all'8,3% in  20 anni", ha ricordato il presidente, riconfermato nell'incarico per  il biennio 2024-26.
L'industria del Pharma conferma di essere un settore hi-tech  strategico per la nazione. "La produzione - sottolinea Cattani - ha  toccato i 52 miliardi di euro nel 2023 e oltre 49 di export,  nonostante le difficoltà causate dall'aumento dei costi del 30%  rispetto al 2021. Gli investimenti sul territorio sono stati di 3,6  miliardi, di cui 2 in ricerca e sviluppo. Gli addetti sono 70.000 (+2% nel 2023 e +9% in 5 anni), con un incremento di quasi il 20% di under  35 negli ultimi 5 anni e con un'elevata presenza di donne, il 45% del  totale". Senza dimenticare che negli ultimi 5 anni "le domande di  brevetto farmaceutico nel Paese sono aumentate del 35%, rispetto al  +23% dei 'big Ue".
Industria che, continua il presidente, ha un welfare aziendale  "all'avanguardia ed è il primo settore tra quelli manifatturieri,  secondo Istat, per competitività, con il più alto valore aggiunto per  addetto, parametro di produttività per cui siamo migliori degli altri  big Ue. E che guarda al futuro con progetti di responsabilità sociale, anche con l'alternanza scuola-lavoro, nelle scuole superiori e negli  Its, per formare gli studenti e sviluppare le competenze necessarie  alle imprese. Proprio con questo obiettivo - ricorda Cattani - è stato recentemente firmato un protocollo d'intesa con l'Egitto, nell'ambito  del Piano Mattei, per la partnership tra imprese e la formazione,  attraverso scambi accademici e professionali di docenti e studenti".

TAG: FARMINDUSTRIA

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Youtube! Seguici su Linkedin! Segui il nostro Podcast su Spotify!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

15/07/2024

Johnson & Johnson ha voluto promuovere, insieme ai diversi interlocutori del sistema Salute della Regione Lazio, un’iniziativa finalizzata ad individuare proposte in ambito organizzativo e...

15/07/2024

È disponibile in Italia per le persone con diabete, a partire dai 2 anni di età, il sensore FreeStyle Libre 2 Plus. Il sistema, che dura 15 giorni annuncia in una nota Abbott permette, con...

15/07/2024

La Commissione Europea, tramite HERA l'Autorità per la risposta alle emergenze sanitarie, ha presentato alla Critical Medicines Alliance un rapporto tecnico che valuta le vulnerabilità della catena...

15/07/2024

Se interrogati sul futuro della sanità, i giovani italiani puntano i riflettori sul superamento delle differenze, a partire da quelle socioeconomiche ritenute da 7 su 10 ‘under 30’ come la causa...

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top