Login con

Pharma

01 Dicembre 2023

Wobi Conference 2023, anche il settore Pharma protagonista. Le interviste

È giunto al ventesimo anno il World Business Forum che si è tenuto a Milano il 15 e il 16 novembre scorsi. L’evento, che riunisce i dirigenti delle aziende di tutti i settori industriali, è un’opportunità unica di networking e si svolge in diverse città di tutto il mondo; si tratta di un’esperienza di apprendimento in cui vengono invitati a raccontare le loro storie leader di fama mondiale


Wobi Conference 2023, anche il settore Pharma protagonista. Le interviste

È giunto al ventesimo anno il World Business Forum (Wobi) che si è tenuto a Milano il 15 e il 16 novembre scorsi. L’evento, che riunisce i dirigenti delle aziende di tutti i settori industriali, è un’opportunità unica di networking e si svolge in diverse città di tutto il mondo; si tratta di un’esperienza di apprendimento in cui vengono invitati a raccontare le loro storie leader di fama mondiale. All’edizione 2023 di Milano, per esempio, sono intervenuti personaggi come Bebe Vio, che ha parlato di diversità ed inclusione, all’ex presidente di Tesla, Jon McNeill, fino al premio Nobel per la Pace Muhammad Yunus, che ha affrontato il tema della sostenibilità, e il regista Francis Ford Coppola, che ha parlato di creatività.

All’evento milanese hanno partecipato anche molti dirigenti del settore farmaceutico. Ai microfoni di Sanità33 Ivan Di Schiena, head of Patient Access and External Engagement Italy di UCB, si è soffermato sulla parola d’ordine del Wobi 2023 a Milano, che è stata ‘purpose’. “È molto importante imparare a riconoscere qual è il nostro scopo, come professionisti dedicati al business e quello delle nostre organizzazioni”, ha sottolineato Di Schiena, evidenziando le tre parole chiave emerse dalla due giorni: “Passione, come ingrediente essenziale per fare innovazione, semplificazione a livello dei processi, riconoscendo il superfluo, e customer experience, per fare business guardando in modo continuo ai bisogni dei nostri interlocutori”.



Tiziana Mele, amministratore delegato di Lundbeck, parlando dell’evento milanese ha sottolineato, invece, che “queste giornate danno la possibilità di riflettere e di uscire dalla quotidianità del lavoro e di portarci a casa tanti insegnamenti che possono migliorarci ogni giorno”. Secondo Mele, infatti, nel corso degli interventi sono stati molti gli input per l’azienda, come “l’importanza di raggiungere un obiettivo comune, perché riteniamo effettivamente che quando si persegue insieme lo stesso obiettivo non ci sono ostacoli”.



Anche Mauro Di Gesù, head of Market Access Unit di Sanofi, ha evidenziato come nel corso della Conferenza ci siano sempre degli spunti interessanti: “Si porta sempre a casa qualcosa che si può applicare già dal giorno dopo in azienda”, ha sottolineato il dirigente della società francese a Sanità33.



Luciano Marton, general manager di Labomar, un gruppo specializzato nella produzione di integratori alimentari e dispositivi medici, ha spiegato che l’evento “può essere un momento di apertura per tutto l’executive team e un punto di passaggio rispetto a nuove progettualità, dove ascoltare esperienze di leader del mondo del business internazionali, prendendo atto che tutti i percorsi, anche delle più grandi aziende al mondo, partono dalla concretezza dei fatti quotidiani”.



Infine, il Founder & amministratore delegato di Think FWD group Think, Marco Grespigna, un veterano dell’evento, ha raccontato ai microfoni di Sanità33 di partecipare alla Wobi Conference dalla sua prima edizione. “Il Wobi è molto cambiato e cresciuto negli anni e parteciparvi è alta formazione, oltre che informazione”, ha evidenziato Grespigna, spiegando che “in questo tipo di eventi c’è la possibilità di imparare da chi ha realmente ottenuto un successo. Da qui spesso esco con insegnamenti che poi applico concretamente nella mia attività”. Su tutto, l’AD si porta a casa il concetto di perseveranza, pratica e allenamento. “Quasi tutti hanno ribadito che bisogna provare, continuare a provare e andare avanti fino a che non si riesce a cambiare l’eccellenza”, ha concluso Grespigna.



TAG: WOBI CONFERENCE

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Youtube! Seguici su Linkedin! Segui il nostro Podcast su Spotify!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

18/07/2024

La lista dei nuovi medicinali contro l'obesità potrebbe presto allungarsi. Roche ha, infatti, annunciato i dati di uno studio di fase I su un nuovo farmaco orale, da assumere una volta al giorno,...

18/07/2024

Rigenerare il cuore dopo un infarto, stimolando la formazione di nuovo tessuto e nuovi vasi sanguigni attraverso un farmaco '2 in 1' a base di Rna, così da restituire piena funzionalità al nostro...

18/07/2024

Nell'ultima campagna di vaccinazione contro Covid-19, si è vaccinato solo il 10,2% degli over 60, con valori compresi tra il 19,2% della Toscana e l'1,8% della Sicilia. La campagna antinfluenzale...

18/07/2024

La telemedicina offre chiari vantaggi sia per i pazienti che per gli operatori sanitari. L’OMS/Europa pubblica lo “Strumento di sostegno per rafforzare la telemedicina” mira a sostenere i...

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top