Login con

Pharma

06 Ottobre 2023

Malattie rare, Amgen termina acquisizione di Horizon Therapeutics

Amgen ha completato l'acquisizione di Horizon Therapeutics, l’operazione amplia il portfolio terapie di farmaci innovativi dedicati al trattamento delle malattie rare


Amgen ha annunciato oggi di aver completato l'acquisizione di Horizon Therapeutics per un importo totale di circa 27,8 miliardi di dollari, pari a un controvalore di 116,50 dollari per azione. L’operazione amplia il portfolio terapie di Amgen con farmaci innovativi dedicati al trattamento delle malattie rare.

Ampliamento del portafoglio terapie di Amgen con farmaci per malattie rare
"È un momento importante per noi: diamo il benvenuto in Amgen ai dipendenti di Horizon e iniziamo a lavorare insieme per rispondere alle urgenze dei pazienti affetti da gravi malattie" ha dichiarato Robert A. Bradway, Presidente e Ceo di Amgen.  - Con l’integrazione di Horizon diamo un nuovo slancio al nostro core business e rafforziamo ulteriormente la leadership di Amgen in una più ampia gamma di aree terapeutiche”.
Questa acquisizione rinsalda la missione di Amgen a beneficio dei pazienti grazie a un ampliamento del portafoglio terapie di Amgen, Horizon Therapeutics infatti offre una gamma di farmaci dedicati al trattamento delle malattie rare.  Inoltre, Amgen amplia il potenziale di crescita dei trattamenti e del portafoglio di Horizon, promuovendo al contempo una continua innovazione e rafforza la sua pipeline di farmaci di prima qualità per sviluppare terapie innovative che sono ‘game-changer’.

"Questa acquisizione segna l'inizio di una nuova ed entusiasmante fase per Amgen e Horizon, che ci porterà ad esplorare nuove strade per portare inedite soluzioni terapeutiche ai pazienti affetti da malattie rare e gravi. Siamo impazienti di cominciare a lavorare con il team di Horizon in Italia e di unire le nostre aree di competenza" – ha dichiarato Lauri Lindgren, Presidente e Amministratore delegato di Amgen in Italia.
Dal punto di vista strategico e finanziario l’acquisizione porterà notevoli conseguenze, tra cui un incremento dei flussi di cassa che consentiranno il potenziamento degli investimenti in innovazione, rafforzeranno la struttura finanziaria dell’azienda e l’accesso al mercato dei capitali; e un incremento del fatturato: si prevede un impatto positivo sul rendimento per azione a partire dal 2024. Amgen confida di aggiornare le previsioni per l'anno 2023 in occasione delle comunicazioni sui risultati del terzo trimestre.

TAG: AZIENDE

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Youtube! Seguici su Linkedin! Segui il nostro Podcast su Spotify!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

29/02/2024

UCB Pharma ha deciso di supportare l’iniziativa “ColorUp4RARE”, ideata da EURORDIS – Malattie Rare Europa, Associazione europea che ha istituito questa...

29/02/2024

In occasione della Giornata Mondiale delle Malattie Rare 2024, Sanofi lancia la sua campagna “La Ricerca più Preziosa” volta a dare il proprio contributo di...

29/02/2024

Il gruppo chimico-farmaceutico Zambon con sede a Bresso nel Milanese, attraverso la controllata elvetica Zambon Biotech, ha siglato con la statunitense Amneal...

29/02/2024

L’Emilia-Romagna è stata considerata fino ad oggi una tra le regioni italiane all’avanguardia nel campo della terapia con radioligandi (RLT), che rappresenta...

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top