Login con

Farmaci

27 Giugno 2023

Brevetti, deleghe Tribunale unificato assegnate a Milano

Il Comitato amministrativo del Tribunale unificato dei brevetti (Tub) ha deciso all'unanimità, di procedere all'istituzione della sezione di Milano della Divisione centrale del Tub. La sezione di Milano giudicherà i contenziosi brevettuali in settori cruciali per l'Europa e per l'Italia come il farmaceutico, il fitosanitario, l'agroalimentare e la moda


Brevetti, deleghe Tribunale unificato assegnate a Milano

Il Comitato amministrativo del Tribunale unificato dei brevetti (Tub) ha deciso all'unanimità, di procedere all'istituzione della sezione di Milano della Divisione centrale del Tub. La sezione di Milano giudicherà i contenziosi brevettuali in settori cruciali per l'Europa e per l'Italia come il farmaceutico, il fitosanitario, l'agroalimentare e la moda.

"È un risultato significativo per l'Italia - ha dichiarato il vice premier e ministro degli Esteri, Antonio Tajani - Un risultato assolutamente non scontato che conferma il ruolo centrale dell'Italia, del capoluogo lombardo e della Lombardia nella promozione e tutela dell'innovazione e della proprietà intellettuale in Europa e nel mondo". La decisione del Comitato amministrativo corona con successo il lungo e complesso lavoro diplomatico condotto in maniera corale dal Governo italiano attraverso il ministero degli Esteri, in stretto raccordo con il ministero della Giustizia, il ministero per le Imprese e il Made in Italy e d'intesa con Regione Lombardia e Comune di Milano. Il Governo è già al lavoro per rendere pienamente operativa lasede di Milano nei tempi previsti dall'Accordo (12 mesi ex art. 87.3).

La scelta di Milano come sede della terza sezione del Tribunale europeo dei brevetti (Tub), dopo Parigi e Monaco di Baviera, "è sicuramente positivo per la città e per l'Italia ma c'è da comprendere quali sono le reali competenze della farmaceutica" ha detto il presidente di Farmindustria Marcello Cattani, all’Adnkronos Salute. "Ad oggi non è chiaro se sono confermati gli accordi di maggio o è previsto un allargamento, quindi rimaniamo in attesa di capire - aggiunge - e comunque c'è la possibilità di un'azione successiva per l'ampliamento delle competenze nel 2026. L'idea di uno spacchettamento di competenze per il settore tra le diverse sedi indebolisce i paesi forti del comparto come l'Italia".
Insieme a Milano c'è infatti Parigi, dove dovrebbe essere trattata la farmaceutica dotata di certificati Spc, cioè il 90% circa dei medicinali sul mercato e Monaco che avrà la chimica oltre alla oltre alla metallurgia.

TAG: BREVETTI

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Youtube! Seguici su Linkedin! Segui il nostro Podcast su Spotify!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

18/07/2024

La lista dei nuovi medicinali contro l'obesità potrebbe presto allungarsi. Roche ha, infatti, annunciato i dati di uno studio di fase I su un nuovo farmaco orale, da assumere una volta al giorno,...

18/07/2024

Rigenerare il cuore dopo un infarto, stimolando la formazione di nuovo tessuto e nuovi vasi sanguigni attraverso un farmaco '2 in 1' a base di Rna, così da restituire piena funzionalità al nostro...

18/07/2024

Nell'ultima campagna di vaccinazione contro Covid-19, si è vaccinato solo il 10,2% degli over 60, con valori compresi tra il 19,2% della Toscana e l'1,8% della Sicilia. La campagna antinfluenzale...

18/07/2024

La telemedicina offre chiari vantaggi sia per i pazienti che per gli operatori sanitari. L’OMS/Europa pubblica lo “Strumento di sostegno per rafforzare la telemedicina” mira a sostenere i...

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top