Login con

Farmaci

29 Maggio 2023

Farmaceutica, Cattani (Farmindustria): il payback è una tassa insopportabile

"Siamo il primo Paese d'Europa come valore di produzione, e per numerosità e qualità degli studi clinici, ma abbiamo bisogno di regole certe e nuove, e dobbiamo avere la capacità di attrarre nuovi investimenti e dare giusto valore ai farmaci. Come? Superando" innanzitutto "il tema del payback". A evidenziarlo è stato Marcello Cattani


"Siamo il primo Paese d'Europa come valore di produzione, e per numerosità e qualità degli studi clinici, ma abbiamo bisogno di regole certe e nuove, e dobbiamo avere la capacità di attrarre nuovi investimenti e dare giusto valore ai farmaci. Come? Superando" innanzitutto "il tema del payback, che è diventata una tassa insopportabile per le aziende. Nel 2024 a legislazione corrente sarà pari a 1,8 miliardi". A evidenziarlo è stato Marcello Cattani, presidente di Farmindustria, al Mind di Milano a margine del 'Pact for Innovation Summit'.

Cattani ha evidenziato come, per garantire competitività al settore della farmaceutica, sia necessario "continuare a fare ciò che questo Governo ha iniziato a fare: coniugare la salute con l'industria. Non siamo due mondi separati, dobbiamo dialogare per far sì che l'Italia abbia per i cittadini italiani sempre più accesso all'innovazione, ai farmaci innovativi e poter rinforzare la presenza industriale italiana e straniera nel nostro Paese". Oltre al superamento del payback, per il presidente di Farmindustria è importante "rinforzare e accorciare le filiere", mettere in campo "tutti quegli strumenti di reshoring per portare nel nostro Paese produzione farmaceutica. E su questo cito il caso dell'amoxicillina generica", ha spiegato. "Dobbiamo darci più sovranità e per farlo servono strumenti, perché le aziende ha avvertito - sono in una dimensione dove possono scegliere dove andare oggi: Cina, Emirati, Singapore, Stati Uniti, Paesi estremamente aggressivi nell'attrarre produzione industriale". Per Cattani "è importante definire entro quest'anno strumenti ulteriori di attrazione e investimento. La velocità - esorta - è fondamentale per essere competitivi. Noi il nostro contributo continueremo a darlo in termini di competenze, idee e stimoli al Governo, per compiere questa missione. Il tempo è un fattore critico. Il più breve tempo possibile".

Il presidente di Farmindustria ha sottolineato anche come l'Europa stia “mettendo in discussione l'aspetto della protezione brevettuale" dei farmaci, "che è essenziale, è il caposaldo per attrarre ricerca e sviluppo. Se questa legislazione non cambierà, come cittadini europei e come industria andremo a sbattere contro un muro, che è quello del perdere risorse e innovazione. Le sfide sono tante e sopra il nostro controllo. Ma tanto si può fare dall'Italia. Bene ha fatto il Governo a prendere una posizione molto forte contro questa proposta di revisione della legge farmaceutica europea".

TAG: FARMACEUTICA

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Youtube! Seguici su Linkedin! Segui il nostro Podcast su Spotify!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

23/02/2024

Stili di vita, nutrizione, adeguata attività fisica e mentale e uso di specifici supplementi possono modificare i processi di invecchiamento e di...

23/02/2024

Almeno 2 persone su 10 non sanno cosa sia il Fuoco di Sant'Antonio e una su 2 dice di saperne poco.  Eppure, quasi 2 su 3 conoscono altri che ne hanno sofferto e il...

23/02/2024

Novo Nordisk ed Eli Lilly hanno preso il comando nella corsa per conquistare l’ampia fetta del mercato dei farmaci per la perdita di peso, che si prevede avrà un...

23/02/2024

L'assemblea dei soci di Acc, la Rete Oncologica Nazionale del ministero della Salute, ha confermato alla direzione generale, per i prossimi 5 anni, Paolo De Paoli,...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top