Login con

Medici

13 Febbraio 2024

Ricerca, Bracco: donne ricchezza nelle discipline Stem. Superare stereotipi e pregiudizi

Nella diffusione dell'approccio Stem, soprattutto al femminile, l'Italia sconta un gap che va superato al più presto, favorendo un grande salto culturale. Questa è la necessità più grande e passa dalle famiglie. Poi arriva alla scuola, che è altrettanto fondamentale


Ricerca, Bracco: donne ricchezza nelle discipline Stem. Superare stereotipi e pregiudizi

"L'evoluzione e l’innovazione tecnologica stanno rivoluzionando il mondo del lavoro, determinando un incremento nella ricerca di profili Stem, ma a questo non corrisponde un aumento delle donne con un background di carattere scientifico e informatico. Nella diffusione dell'approccio Stem, soprattutto al femminile, l'Italia sconta un gap che va superato al più presto, favorendo un grande salto culturale. Questa è la necessità più grande e passa dalle famiglie. Poi arriva alla scuola, che è altrettanto fondamentale, ovviamente attraverso un orientamento scolastico mirato". Ed è una missione che coinvolge "fino alla società. Solo così si superano stereotipi e pregiudizi che rendono arduo per le donne sia intraprendere una carriera nel mondo della scienza, sia portarla a termine: il tasso d'abbandono degli studi scientifici, infatti, è più alto tra le ragazze che tra i ragazzi. E mi dispiace". È la riflessione con cui Diana Bracco, presidente di Fondazione Bracco, ha aperto 'Mind the Stem gap - Together', giornata di confronto al Politecnico di Milano tra ricercatrici e ricercatori e nuove generazioni, studenti delle scuole superiori.

L'attenzione a superare stereotipi e pregiudizi che complicano il  percorso femminile nelle Stem è "non a caso una delle raccomandazioni  che la Task Force sul Women empowerment del B20 promosso da  Confindustria, che 3 anni fa ho avuto l'incarico di guidare, presentò  ai Governi del G20 - spiega Bracco - E da qui nasce l'intervento  pluriennale di Fondazione Bracco a contrasto degli stereotipi di  genere, che ancora gravano pesantemente sulla crescita di bambine e  ragazze, influenzando negativamente le scelte scolastiche,  universitarie, professionali".
Con lo stesso spirito, continua Bracco, è nato il manifesto Mind the Stem Gap, "rivolto a scuole, famiglie, ragazze e ragazzi, che è all'origine anche di questa mostra in cui studentesse e studenti hanno lavorato insieme per offrirci una lettura originale sulla questione di genere. Ne è nata una galleria eclettica, colorata e provocatoria, ma sempre molto profonda, che ci ricorda che fare il salto verso una società equa è una responsabilità collettiva, delle istituzioni scolastiche, delle imprese e anche delle famiglie. Le imprese lo sanno che hanno bisogno delle donne e sono in grado e vogliono rendere più facile l'introduzione" in questi settori.

"È bello essere qui di persona e vedere tanti giovani che discutono in un confronto intergenerazionale", conclude l’imprenditrice, ringraziando i partner Politecnico di Milano, Fondazione Politecnico di Milano e Regione Lombardia, ma anche "tutti i professori e soprattutto gli studenti" delle scuole coinvolte. "Cito le parole di Rita Levi Montalcini, che è un esempio. Come un esempio per me è stata anche Marie Curie. Nel momento difficile che stiamo vivendo - chiosa Bracco - risuonano quantomai attuali le parole di Montalcini: ‘Per la componente femminile del genere umano è giunto il tempo di assumere un ruolo fondamentale nella gestione del pianeta. La rotta imboccata sembra averci portato in un vicolo cieco. Le donne possono dare un forte contributo in questo momento critico’. Io ci credo fermamente".

TAG: GENDER GAP

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Youtube! Seguici su Linkedin! Segui il nostro Podcast su Spotify!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

15/07/2024

Johnson & Johnson ha voluto promuovere, insieme ai diversi interlocutori del sistema Salute della Regione Lazio, un’iniziativa finalizzata ad individuare proposte in ambito organizzativo e...

15/07/2024

È disponibile in Italia per le persone con diabete, a partire dai 2 anni di età, il sensore FreeStyle Libre 2 Plus. Il sistema, che dura 15 giorni annuncia in una nota Abbott permette, con...

15/07/2024

La Commissione Europea, tramite HERA l'Autorità per la risposta alle emergenze sanitarie, ha presentato alla Critical Medicines Alliance un rapporto tecnico che valuta le vulnerabilità della catena...

15/07/2024

Se interrogati sul futuro della sanità, i giovani italiani puntano i riflettori sul superamento delle differenze, a partire da quelle socioeconomiche ritenute da 7 su 10 ‘under 30’ come la causa...

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top