Login con

27 Luglio 2022

Gestione cronicità, Enrichens (Agenas): il manuale come guida per Regioni e stakeholders

Francesco Enrichens parla a Sanità33 del Manuale Operativo per il Progetto PON GOV Cronicità: “Logiche e strumenti gestionali e digitali per la presa in carico della cronicità"




  «Un manuale che rappresenti un vero e proprio strumento operativo di guida, per le Regioni e tutti gli stakeholders interessati, nella pianificazione strategica ed esecutiva in materia di gestione della cronicità». È questo lo scopo del Manuale Operativo per il Progetto PON GOV Cronicità: “Logiche e strumenti gestionali e digitali per la presa in carico della cronicità", come spiega a Sanità33 Francesco Enrichens, Project Manager Progetto PON GOV Cronicità e tra gli autori del testo. Il manuale è uno degli Output della Linea n.2 di Progetto, “Disseminazione di Buone Pratiche”, del PON GOV e racchiude in sé «una serie di componenti modulari resi facilmente accessibili, mirati a fornire strumenti relativi a epidemiologia, stratificazione, riorganizzazione e programmazione dei servizi del SSN, in termini di fabbisogno assistenziale».   Enrichens sottolinea, che «il manuale è uscito in un momento particolare» ovvero «il giorno prima del decreto DM 77 sulla rete territoriale ed è stato costruito contemporaneamente al progetto della missione 6 del PNRR. Questo manuale – aggiunge - è intriso di tutti i contenuti che sono all'interno di questi due importantissimi documenti per la nostra nazione. È il primo strumento tecnico a disposizione degli operatori per poter attuare il DM e per poter applicare il PNRR». Il ruolo del PON GOV non è che «la comunità di pratica di tutti gli operatori che hanno contribuito dal basso a costruire sia il PNRR che il Dm77», chiarisce il Project Manager del progetto.     Il riordino della sanità passa attraverso la riorganizzazione della rete territoriale, una necessità resa ancora più evidente dalla pandemia. «Un percorso che prevede il decentramento della presa in carico dei pazienti dall’ospedale al territorio che si concretizza con l’implementazione di una rete territoriale omogenea e facilmente accessibile», spiega Enrichens che rifletta anche sul ruolo del DM77, «non è solo quello che tutti definiscono il pezzo mancante del DM 71; per noi il Dm77 è una rivisitazione globale del servizio sanitario perché il punto centrale è la presa in carico della persona quindi si esce da un approccio professionale, clinico che si basa sui percorsi e si punta, invece, sulla presa in carico della persona anche alla base della cosiddetta ‘piramide della cronicità’, cioè anche della persona sana, oltre naturalmente all'apice della piramide che sono i soggetti che hanno maggiori difficoltà.  La presa in carico globale – chiarisce - vuol dire che il distretto, l'azienda sanitaria, l’insieme dei professionisti e delle strutture e dei servizi si occupano della persona in tutte le fasi della sua esistenza e la consegna alla rete ospedaliera va fatta soltanto nei momenti di maggiore acuzie, laddove è necessario essere ricoverati, ma la riprendono in carico non appena la persona rientra nella sua attività. Si parla, quindi, di un'attività non solo sanitaria ma socio-sanitaria, c'è anche il recupero dei rapporti e delle condizioni generali della persona».  

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Youtube! Seguici su Linkedin! Segui il nostro Podcast su Spotify!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

29/02/2024

UCB Pharma ha deciso di supportare l’iniziativa “ColorUp4RARE”, ideata da EURORDIS – Malattie Rare Europa, Associazione europea che ha istituito questa...

29/02/2024

In occasione della Giornata Mondiale delle Malattie Rare 2024, Sanofi lancia la sua campagna “La Ricerca più Preziosa” volta a dare il proprio contributo di...

29/02/2024

Il gruppo chimico-farmaceutico Zambon con sede a Bresso nel Milanese, attraverso la controllata elvetica Zambon Biotech, ha siglato con la statunitense Amneal...

29/02/2024

L’Emilia-Romagna è stata considerata fino ad oggi una tra le regioni italiane all’avanguardia nel campo della terapia con radioligandi (RLT), che rappresenta...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top