Login con

21 Luglio 2022

Tumore al polmone, l’impegno di AstraZeneca su diagnosi precoce e ricerca. L’intervista a Mirko Merletti

Il carcinoma del polmone è responsabile del maggior numero di decessi oncologici in Italia, solo nel 2021 ha causato 34mila decessi. Sanità33 fa il punto su diagnosi precoce e ricerca con Mirko Merletti, vice presidente Business Unit Oncology di AstraZeneca Italia




Il carcinoma del polmone è responsabile del maggior numero di decessi oncologici in Italia, solo nel 2021 ha causato 34mila decessi. Di questi circa il 60%, pari a 20.400 morti, riguarda i forti fumatori. «La TAC a basso dosaggio rappresenta una promettente strategia salvavita che consente di aumentare il numero delle diagnosi in fase precoce dall’attuale 25% fino al 60%, consentendo di candidare i pazienti ad intervento chirurgico meno invasivo, aumentando le probabilità di guarigione», spiega a Sanità33 Mirko Merletti, vice presidente Business Unit Oncology di AstraZeneca Italia. Nonostante i forti benefici che se ne trarrebbero, la TAC a basso dosaggio ad oggi «non rientra nella pratica clinica e nei programmi di prevenzione secondaria rimborsati dal servizio sanitario nazionale». Per questo motivo, è stato recentemente stilato il “Manifesto Italiano PolmoniAMO”, realizzato con il sostegno di AstraZeneca. 


L’obiettivo del Manifesto è «sensibilizzare cittadini e Istituzioni sull’importanza della diagnosi precoce, aumentare le possibilità di sopravvivenza e garantire risparmi al sistema», spiega Merletti. «La nostra è una call to action alle Istituzioni nazionali e regionali insieme alle Comunità Scientifiche per garantire il diritto all’accesso allo screening ai cittadini italiani ad alto rischio di sviluppare il cancro del polmone, attraverso l’inserimento dello screening all’interno dei Livelli Essenziali di Assistenza (LEA) alla stregua dei programmi di screening del cancro cervicale, colorettale e mammario». Studi clinici hanno dimostrato che «questo approccio riduce del 20-25% la mortalità nei forti fumatori, che si può tradurre in oltre 5000 decessi in meno ogni anno nel nostro Paese», sottolinea. Merletti, infatti, evidenzia anche il forte impatto dal punto di vista economico, «il carcinoma polmonare ha un costo di 2,5 miliardi di euro ogni anno, che include sia le uscite dirette (sanitarie) che quelle indirette (sociali)».


Per il raggiungimento di questo obiettivo, «Astrazeneca da sempre è impegnata nella lotta al tumore al polmone, non solo attraverso le terapie innovative che rende disponibili e che sviluppa insieme alla comunità scientifica, ma anche attraverso diverse attività una su tutte la Lung Ambition Alliance, di cui AstraZeneca è membro fondatore. Si tratta di una partnership tra organizzazioni, che includono l’International Association for the Study of Lung Cancer, Guardant Health e la Global Lung Cancer Coalition, con l’obiettivo di raddoppiare la sopravvivenza di pazienti con tumore al polmone entro 5 anni da quando è stata creata. Quindi, entro il 2025». In che modo? «Attraverso tre punti: aumentare i livelli di screening e renderli disponibili a tutti i cittadini che sostanzialmente vengono identificati come cittadini ad alto rischio, aumentare e garantire l'accesso a tutte le cure innovative che si rendono disponibili per i pazienti con tumore al polmone. Il terzo, è migliorare il percorso di cura del paziente con carcinoma», conclude Merletti. 


TAG: TUMORE POLMONE, TUMORE POLMONE ASTRAZENECA

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Youtube! Seguici su Linkedin! Segui il nostro Podcast su Spotify!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

23/02/2024

Stili di vita, nutrizione, adeguata attività fisica e mentale e uso di specifici supplementi possono modificare i processi di invecchiamento e di...

23/02/2024

Almeno 2 persone su 10 non sanno cosa sia il Fuoco di Sant'Antonio e una su 2 dice di saperne poco.  Eppure, quasi 2 su 3 conoscono altri che ne hanno sofferto e il...

23/02/2024

Novo Nordisk ed Eli Lilly hanno preso il comando nella corsa per conquistare l’ampia fetta del mercato dei farmaci per la perdita di peso, che si prevede avrà un...

23/02/2024

L'assemblea dei soci di Acc, la Rete Oncologica Nazionale del ministero della Salute, ha confermato alla direzione generale, per i prossimi 5 anni, Paolo De Paoli,...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

EVENTI

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top