Login con

Farmaci

27 Novembre 2023

Spesa farmaceutica, Aifa: nei primi sette mesi del 2023 sale a 13,3 mld

La spesa farmaceutica complessiva (convenzionata e acquisti diretti) a livello nazionale nel periodo gennaio-luglio 2023 "si è attestata a 13,3 miliardi di euro", con un "+7,2% rispetto allo stesso periodo del 2022 quando era pari a 12,4 mld


La spesa farmaceutica complessiva (convenzionata e acquisti diretti) a livello nazionale nel periodo gennaio-luglio 2023 "si è attestata a 13,3 miliardi di euro", con un "+7,2% rispetto allo stesso periodo del 2022 quando era pari a 12,4 mld. È quanto riporta il monitoraggio della spesa farmaceutica nazionale e regionale gennaio-luglio 2023 dell'Agenzia italiana del farmaco (Aifa) pubblicato online. I dati indicano "uno scostamento assoluto rispetto alle risorse complessive del 14,85% (11.035,2 mln) pari a +2.336 mln, corrispondente ad un'incidenza percentuale sul Fondo sanitario provvisorio 2023 del 17,99%", si legge nel documento.

I consumi di farmaci, in termini di ricette (336,4 milioni), mostrano "un lieve aumento (+1,5%) rispetto al 2022". Per quanto riguarda le dosi giornaliere dispensate, mostrano "una lieve diminuzione rispetto allo stesso periodo del 2022". La spesa farmaceutica convenzionata netta a carico del Servizio sanitario nazionale calcolata al netto degli sconti, della compartecipazione totale (ticket regionali e compartecipazione al prezzo di riferimento) e del payback (1,83%) versato alle Regioni dalle aziende farmaceutiche, si è attestata a "4,5 mld di euro, evidenziando un aumento rispetto a quella dell'anno precedente (+63,8 mln)", evidenzia il report.

Nel report dei primi 7 mesi, Aifa pone attenzione anche "alla verifica del tetto programmato della spesa farmaceutica per acquisti diretti del 7,65% al netto dei payback vigenti e del fondo per i farmaci innovativi (non oncologici e oncologici)", che evidenzia "un'incidenza del 11,31%, pari ad un disavanzo rispetto alla spesa programmata di +2,7 mld di euro tutti relativi alla spesa per farmaci non innovativi, al netto dei gas medicinali e tutta la spesa per farmaci innovativi, stimata considerando le sole indicazioni innovative, risulta coperta dal rispettivo fondo. Per quanto riguarda - conclude il report - la spesa per gas medicinali, la verifica del tetto programmato della spesa farmaceutica per acquisti diretti dello 0,20% evidenzia un avanzo rispetto alla spesa programmata di 2,53 mln di euro".

TAG: SPESA FARMACEUTICA

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Youtube! Seguici su Linkedin! Segui il nostro Podcast su Spotify!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

29/02/2024

UCB Pharma ha deciso di supportare l’iniziativa “ColorUp4RARE”, ideata da EURORDIS – Malattie Rare Europa, Associazione europea che ha istituito questa...

29/02/2024

In occasione della Giornata Mondiale delle Malattie Rare 2024, Sanofi lancia la sua campagna “La Ricerca più Preziosa” volta a dare il proprio contributo di...

29/02/2024

Il gruppo chimico-farmaceutico Zambon con sede a Bresso nel Milanese, attraverso la controllata elvetica Zambon Biotech, ha siglato con la statunitense Amneal...

29/02/2024

L’Emilia-Romagna è stata considerata fino ad oggi una tra le regioni italiane all’avanguardia nel campo della terapia con radioligandi (RLT), che rappresenta...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top