Login con

Europa

25 Ottobre 2023

Salute mentale, Italia terzultima in Ue per i fondi. Il rapporto Headway

Italia 'cenerentola' in Europa per le risorse economiche destinate ai servizi per la salute mentale. Se la Francia, con il 13,9% sul totale dei fondi destinati alla salute, la Germania e la Svezia sono i principali investitori, superando in modo significativo la media degli altri Paesi europei che si attesta al 5,4%, il nostro Paese risulta terzultimo con il 3% di risorse allocate


Italia 'cenerentola' in Europa per le risorse economiche destinate ai servizi per la salute mentale. Se la Francia, con il 13,9% sul totale dei fondi destinati alla salute, la Germania (13,1%) e la Svezia (10%) sono i principali investitori, superando in modo significativo la media degli altri Paesi europei che si attesta al 5,4%, il nostro Paese risulta terzultimo con il 3% di risorse allocate, prima di Estonia e Bulgaria. È quanto emerge dal nuovo rapporto Headway 2023, presentato oggi al Parlamento europeo da The European House - Ambrosetti, insieme ad Angelini Pharma, azienda del Gruppo Angelini Industries.

"Nel corso di quest'ultimo anno, la popolazione europea ha affrontato la concomitanza di fattori di crisi economica, sociale, geopolitica e ambientale con un impatto significativo sulla salute mentale delle persone", ha dichiarato Elisa Milani, coordinatrice del progetto e consulente dell'area sanitaria di The European House - Ambrosetti. "In quest'epoca post-pandemica, che è stata definita una policrisi per il verificarsi di molteplici crisi e sfide, l'adozione di strumenti data-driven per i decisori politici rappresenta un'opportunità per identificare le aree più critiche - sostiene - e, di conseguenza, per intervenire attraverso un approccio multidisciplinare e collaborativo finalizzato alla costruzione di una società complessivamente più equa e resiliente".

"La strategia per la salute mentale dell'Ue, lanciata di recente dalla Commissione europea, si concentra sulla prevenzione, sull'accesso alle cure e sul reinserimento nella società. È un esempio incoraggiante della crescente consapevolezza da parte dei governi nazionali, del mondo accademico, dell'industria sanitaria e delle altre parti interessate della necessità di un sostegno più completo per affrontare l'aumento senza precedenti dei problemi di salute mentale in Europa", ha affermato Jacopo Andreose, amministratore delegato di Angelini Pharma. "Siamo grati al Parlamento europeo e al nostro partner, The European House - Ambrosetti, per aver continuato a sostenere e a impegnarsi in ricerche, come il rapporto Headway, e siamo ansiosi di rafforzare il dialogo, il cambio di paradigma e la condivisione delle migliori pratiche in relazione a questo quadro più completo della salute mentale in Europa".

TAG: SALUTE MENTALE

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Youtube! Seguici su Linkedin! Segui il nostro Podcast su Spotify!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

23/02/2024

Stili di vita, nutrizione, adeguata attività fisica e mentale e uso di specifici supplementi possono modificare i processi di invecchiamento e di...

23/02/2024

Almeno 2 persone su 10 non sanno cosa sia il Fuoco di Sant'Antonio e una su 2 dice di saperne poco.  Eppure, quasi 2 su 3 conoscono altri che ne hanno sofferto e il...

23/02/2024

Novo Nordisk ed Eli Lilly hanno preso il comando nella corsa per conquistare l’ampia fetta del mercato dei farmaci per la perdita di peso, che si prevede avrà un...

23/02/2024

L'assemblea dei soci di Acc, la Rete Oncologica Nazionale del ministero della Salute, ha confermato alla direzione generale, per i prossimi 5 anni, Paolo De Paoli,...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top