Login con

Medicina

12 Ottobre 2023

Prevenzione, fiducia in Ssn e salute mentale: lo STADA Health Report 2023

È stato presentato oggi a Milano STADA Health Report 2023 con un focus sull’Italia su prevenzione, benessere mentale e fiducia nel Servizio sanitario nazionale. Ecco i nuovi dato raccolti


Prevenzione, gradimento del servizio sanitario e salute mentale sono le tre aree esplorate dallo STADA Health Report 2023 da cui è emerso che gli italiani non si sottopongono a controlli medici, hanno migliorato la loro salute psichica ma hanno meno fiducia nel Servizio sanitario anche se è cresciuta quella verso le farmacie dove scelgono di farsi vaccinare e trovano un professionista, e sono anche disposti a pagarlo, per avere consigli su specifici argomenti. Questo è il quadro generale che emerge dallo STADA Health Report 2023, presentato oggi a Milano con un focus sull’Italia.
Il Report si basa su un’indagine condotta tra marzo e aprile 2023 da Human8, per conto del Gruppo STADA, su un campione rappresentativo di 32.000 persone in 16 Paesi. “Abbiamo intervistato 2.000 italiani e i risultati evidenziano una significativa distanza tra l'importanza di adottare misure preventive e il numero di italiani che si sottopone effettivamente a controlli preventivi adeguati”, ha spiegato Luca Vitaloni, Senior Research Manager Human8. I dati riportano che il 42% degli italiani – in particolare uomini e di età compresa tra i 18 e i 34 anni – non effettua nessun check up, mentre circa metà del campione intervistato (49%) aderisce solo ad alcune attività di prevenzione: tra i controlli medici più diffusi, le visite odontoiatriche (59%) e gli esami del sangue (51%); percentuali più basse di adesione per quanto riguarda gli screening per il tumore all’intestino (30%) e per il tumore della pelle (26%) e la gastroscopia (11%). Si registrano, inoltre, alcune differenze di genere: le donne risultano essere più propense a sottoporsi a visite ginecologiche (69%) o a programmi di screening per il tumore alla mammella (66%), mentre poco più di 4 italiani su 10 di età superiore ai 55 anni (42%) partecipa a screening della prostata e solo il 9% degli uomini si sottopone a controlli per il tumore ai testicoli.
Gli ostacoli: per il 29% degli intervistati la causa principale è la mancanza di conoscenza di quali controlli effettuare o la scarsa disponibilità economica, mentre il 18% lamenta la mancanza di tempo e il 16% sostiene di non aver bisogno di sottoporsi ad alcune attività di prevenzione.
“Abbiamo osservato – ha aggiunto Vitaloni - che oltre il 40% degli italiani non si presenta ad alcun controllo medico e che quasi 1 italiano su 3 non è nemmeno consapevole che potrebbe sottoporsi a dei controlli o non se li può permettere.
Siamo davvero grati della partnership con il Gruppo STADA e auspichiamo che i dati di questa ricerca contribuiscano ulteriormente alla mission dell'azienda di prendersi cura della salute delle persone”.
Migliorano i dati, rispetto all’edizione precedente, sul benessere mentale: il 70% degli intervistati - principalmente uomini e over 55 – dichiara che la propria salute psichica è "buona" o "molto buona", registrando un + 10% rispetto al 2022: un trend in crescita che si riscontra anche negli altri Paesi coinvolti nella survey.
Anche la qualità del sonno è migliorata: 2 italiani su 3 (67%) – in particolare uomini e di età compresa tra i 18 e i 34 anni - sostengono di riposare bene durante la notte (di contro il 59% nel 2022).
Non mancano, comunque, le preoccupazioni - in primis la paura di perdere un familiare (63%), le problematiche legate alla salute (61%) o di carattere economico (50%) – che solitamente sono discusse in privato, in famiglia o nella propria cerchia di amici (44%), anche se 1 italiano su 4 (24%) preferisce non confidarsi con nessuno.

Il Report ha analizzato il livello di soddisfazione degli italiani nei confronti del sistema sanitario, in calo in Italia come in altri Stati: dal 69% nel 2021 al 51% nel 2023. A preoccupare un italiano su 3 è la difficoltà di approvvigionamento dei farmaci.
Spicca il dato sulle farmacie: il 73% degli italiani va in farmacia almeno una volta al mese e 2 su 5 sono favorevoli alla vaccinazione presso questo presidio sanitario, con una percentuale (40%) superiore alla media europea (24%). Inoltre, il 67% degli intervistati sarebbe disposto a pagare di tasca propria per un consiglio su tematiche sensibili. Inoltre, l’Italia si pone tra le prime posizioni per quanto riguarda l’uso della ricetta elettronica: 76% di contro una media europea del 45%.

“Ancora una volta lo STADA Health Report ci consente di avere a disposizione dati utili per fare un’attenta riflessione sui reali bisogni di salute dei cittadini. In particolare, ciò che emerge in maniera molto chiara nell’edizione di quest’anno è quanto ancora si debba fare in termini di prevenzione: uno sforzo che deve coinvolgere tutti, Istituzioni, operatori sanitari e aziende “, conclude Salvatore Butti, General Manager & Managing Director di EG STADA Group.

TAG: SSN, STADA

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Youtube! Seguici su Linkedin! Segui il nostro Podcast su Spotify!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

29/02/2024

UCB Pharma ha deciso di supportare l’iniziativa “ColorUp4RARE”, ideata da EURORDIS – Malattie Rare Europa, Associazione europea che ha istituito questa...

29/02/2024

In occasione della Giornata Mondiale delle Malattie Rare 2024, Sanofi lancia la sua campagna “La Ricerca più Preziosa” volta a dare il proprio contributo di...

29/02/2024

Il gruppo chimico-farmaceutico Zambon con sede a Bresso nel Milanese, attraverso la controllata elvetica Zambon Biotech, ha siglato con la statunitense Amneal...

29/02/2024

L’Emilia-Romagna è stata considerata fino ad oggi una tra le regioni italiane all’avanguardia nel campo della terapia con radioligandi (RLT), che rappresenta...

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top