Login con

Farmaci

07 Giugno 2023

Integratori alimentari, li utilizzano 30 milioni di italiani. L’indagine di Integratori & Salute

Gli italiani sono sempre più attenti alla propria salute: per il 64% è il primo valore che indirizza le scelte, presenti e future. E per riuscire a mantenere il proprio benessere, puntano sulla alleanza tra un'alimentazione equilibrata, una vita attiva e un uso appropriato di integratori alimentari


Gli italiani sono sempre più attenti alla propria salute: per il 64% è il primo valore che indirizza le scelte, presenti e future. E per riuscire a mantenere il proprio benessere, puntano sulla alleanza tra un'alimentazione equilibrata, una vita attiva e un uso appropriato di integratori alimentari, utilizzati oggi da oltre 30 milioni di italiani e con un ruolo sempre più centrale nella vita delle persone. Un settore in ascesa, che nel 2022 ha superato i 4 miliardi di euro di fatturato e punta forte su digitalizzazione e sostenibilità.
È questo lo scenario delineato da Integratori & Salute - l'associazione che rappresenta il comparto degli integratori alimentari in Italia e che è parte di Unione Italiana Food - attraverso un'indagine realizzata dal Future Concept Lab. Lo studio ("Lo scenario degli integratori, tra benessere e star bene"1) ha fotografato il vissuto e le attese per il futuro dei nostri connazionali rispetto al mondo degli integratori, evidenziando comportamenti e percezioni riguardo l'ambito del benessere, sia in termini di prevenzione che di mantenimento dello stato di salute.
Per raggiungere questi obiettivi al primo posto c'è un equilibrato regime alimentare (29,8%), seguito dal ritagliarsi pause di relax (21,7%) e da un'attività fisica costante (20,8%). Ma dato che tutto questo può non bastare, nell'ultimo anno, il 73,3% degli italiani (soprattutto adulti tra i 35 e i 54 anni e con una leggera prevalenza delle donne) ha utilizzato integratori alimentari almeno una volta e più di 8 italiani su 10 (82,8%) li hanno usati nel corso della propria vita. In generale, i nostri connazionali vedono gli integratori come un "buon aiuto per tutti" (71,3%), ma anche come "un supporto per mangiare sano e fare movimento" (71,3%) e per "sostenere il benessere psicofisico" (64,5%). Prima di comprare un integratore alimentare, si affidano ai consigli del medico (48,4%), seguito dal farmacista (36,3%) e da altri professionisti della medicina alternativa. Sostegno al sistema immunitario (30,1% li acquista per questo), supplemento energetico (26,3%) e aiuto per le ossa (24,4%) sono gli ambiti degli integratori considerati più utili. E guardando al futuro, 1 italiano su 2 li preferirebbe in capsule, ma con un elemento di innovazione: un involucro biotech tale per cui si possano assumere senza acqua. Dallo studio, poi, emerge come circa 8 italiani su 10 (77,7%) abbiano una percezione degli integratori alimentari molto vicina alla realtà. Appare quindi molto chiara l'opinione che gli italiani hanno degli integratori - sostengono il benessere e non sostituiscono le medicine. Per il 70,2% degli italiani, la farmacia e/o la parafarmacia sono il principale luogo di acquisto di integratori.
"Ci fa piacere constatare - dichiara Germano Scarpa, Presidente di Integratori & Salute - come, in base alle principali evidenze emerse dallo studio, gli italiani abbiano una conoscenza corretta degli integratori alimentari e delle loro specificità. Riteniamo opportuno ricordare sempre che la loro principale funzione non è quella di curare le malattie, ma di avere un effetto metabolico per mantenere in efficienza il nostro sistema fisiologico. Il che vuol dire: mantenere sane le persone che stanno già bene. Gli integratori sono (e lo saranno sempre di più anche in futuro) degli "allenatori" al fianco delle persone, in grado di garantire all'organismo il giusto apporto di ciò che concorre al benessere complessivo in tutte le fasi della vita, al di là delle buone pratiche già messe in atto".

TAG: FARMACEUTICA

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Youtube! Seguici su Linkedin! Segui il nostro Podcast su Spotify!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

12/04/2024

Il 26 marzo a Milano si è svolto l'evento “Brevetti e Segreti: Trasferimento Tecnologico nelle Scienze della Vita” organizzato ITTBioMed di Edra e DLA Piper, con il supporto di Lendlease, MIND...

12/04/2024

L'invecchiamento è il principale fattore di rischio per l'insorgere del cancro. Non solo l'accumulo di mutazioni genetiche, ma anche il deterioramento del sistema immunitario e l’esposizione...

12/04/2024

In Italia il 60% degli over 65 è colpito da una malattia cronica e, tra queste, le malattie cardiometaboliche sono le più frequenti. Gestire e tenere sotto controllo queste patologie richiede...

12/04/2024

Sono i trentenni sardi i più disponibili a dare il proprio consenso alla donazione degli organi, mentre ancora una volta è Trento la città più generosa d'Italia 

 
Resta aggiornato con noi!

La tua risorsa per news mediche, riferimenti clinici e formazione.

 Dichiaro di aver letto e accetto le condizioni di privacy

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top