Login con

Governo e Parlamento

23 Gennaio 2023

Aifa, per il Dg ad interim soluzione interna. Marra al posto di Magrini

Avvicendamento alla direzione generale AIFA. In attesa di attuare la riforma già in vigore che abolirà la carica di DG, l’Agenzia del Farmaco si dota di un nuovo direttore da affiancare al presidente Giorgio Palù. Al posto di Nicola Magrini, sollevato dall’incarico e a termine da oggi, arriva la nomina di Anna Rosa Marra


Avvicendamento alla direzione generale AIFA. In attesa di attuare la riforma già in vigore che abolirà la carica di DG, l’Agenzia del Farmaco si dota di un nuovo direttore da affiancare al presidente Giorgio Palù. Al posto di Nicola Magrini, sollevato dall’incarico e a termine da oggi, arriva la nomina di Anna Rosa Marra, funzionaria dell’Agenzia, e attualmente alla direzione dell'Area Vigilanza Post-Marketing dal 27/01/2017 a tutt’oggi nonché alla guida ad interim dell’Ufficio Gestione dei Segnali, incarico ricoperto da maggio 2020.  Quella scelta è dunque una soluzione interna con Marra destinata ad assumere un ruolo di "traghettatrice" dell'AIFA in attesa che nei prossimi mesi si attui la riforma. Il virologo Giorgio Palù rimane alla presidenza dell’Agenzia.

Gli uffici del Ministero sono nel frattempo al lavoro per applicare la legge di riforma dell’organismo, approvata 7 giorni fa e non ancora in gazzetta ufficiale. La legge, che converte il decreto-legge 169 del dicembre 2022, abolisce la diarchia tra Presidente e Direttore generale dell’Agenzia, ed avoca tutte le funzioni al Presidente. Inoltre, accorpa in un unico organismo il Comitato Tecnico Scientifico che presiede alla valutazione dei farmaci ed il Comitato di Rimborso Prezzi che fin qui ha dettato il prezzo dei farmaci pagati dal Servizio sanitario. Il nuovo Consiglio di amministrazione sarà formato dal presidente AIFA, d’ora in poi anche rappresentante legale dell’Agenzia, da due rappresentanti indicati dal ministero della Salute e due rappresentanti indicati dalla Conferenza Stato Regioni. Un decreto del ministero della Salute, di concerto con Funzione pubblica ed Economia, e d’intesa con la Conferenza Stato Regioni, fisserà i nuovi criteri per nominare sia il presidente – oggi designato dal ministro della Salute d’intesa con la Conferenza Stato Regioni – sia i 10 membri della nuova Commissione Scientifica ed Economica del Farmaco (CSE, che accorpa CTS e CRP), sia direttore amministrativo e direttore tecnico-scientifico. Queste due ultime figure sono state istituite dalla riforma dell’ex ministra della Salute, Giulia Grillo nel 2019 ma ad oggi non erano mai state nominate.

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Youtube! Seguici su Linkedin! Segui il nostro Podcast su Spotify!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

18/04/2024

CGM TELEMEDICINE, la divisione del Gruppo CompuGroup Medical Italia (CGM) Italia presenta, in occasione della partecipazione a Exposanità, i suoi innovativi software integrati con...

18/04/2024

Promuovere la consapevolezza sulle diverse dimensioni della salute della donna, dalla prevenzione alla salute riproduttiva, dall'accesso ai servizi sanitari all' equità di genere. È con questo...

18/04/2024

Le note dell’arancia amara rimandano ai ricordi lontani, così come quelle fresche del neroli o del petit grain delle foglie. Con l’intento di risvegliare la memoria olfattiva condivisa da...

18/04/2024

Le malattie cardio, cerebro e  vascolari, che rappresentano ancora oggi la prima causa di mortalità  in Italia con oltre 216.000 decessi nel 2021 pari al 31% dei decessi  complessivi avvenuti...

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top