Login con

Eventi

11 Luglio 2024

Donne in sanità, Schillaci: solo una su tre in ruoli apicali. Al lavoro per giuste opportunità

"La centralità delle donne nella sanità è un tema cruciale. Profili che concorreranno alla sostenibilità del nostro sistema sanitario nazionale". Lo ha sottolineato il ministro della Salute, Orazio Schillaci, intervenendo con un videomessaggio alla 4° Convention delle Donne protagoniste in sanità


Donne in sanità, Schillaci: solo una su tre in ruoli apicali. Al lavoro per giuste opportunità

"La centralità delle donne nella sanità è un tema cruciale sotto un duplice aspetto: le vede sempre più protagoniste del sistema dell'assistenza, e destinatarie delle cure e dell'innovazione applicate alla terapia. Profili che concorreranno alla sostenibilità del nostro sistema sanitario nazionale". Lo ha sottolineato il ministro della Salute, Orazio Schillaci, intervenendo con un videomessaggio alla 4° Convention delle Donne protagoniste in sanità, organizzata da Koncept nella sede dell'Asl Roma 1. "Sotto il profilo delle pari opportunità ha rilevato c'è ancora un gap da colmare: basti ricordare che le donne rappresentano il 70% degli oltre 625mila professionisti impegnati nel Servizio sanitario nazionale, ma soltanto una su 3 ricopre posizioni apicali con un incarico di direttore di struttura"

"Tuttavia, ha evidenziato il ministro è stato avviato un processo di cambiamento che si sviluppa verso una sanità più moderna. Un'evoluzione legata all'innovazione, su cui stiamo lavorando anche con gli investimenti del Pnrr, e a un ripensamento organizzativo in cui le donne dovranno trovare giuste opportunità e occasioni di valorizzazione". Per Schillaci, poi, un'"altra grande sfida è quella dello sviluppo della medicina di genere. Riconoscere le specificità della donna ha precisato è fondamentale per migliorare la qualità delle cure e per perseguire i principi di equità, inclusività ed eguaglianza ai quali si ispira il nostro sistema sanitario nazionale. In questa direzione si sta progredendo nella medicina, nella sperimentazione farmacologica e nella ricerca scientifica grazie alle opportunità offerte dalla ricerca e dall'innovazione. Le nuove tecnologie e l'intelligenza artificiale stanno aprendo nuove prospettive per sviluppare un approccio sempre orientato alla medicina di precisione".

TAG: DONNE IN SANITà

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Youtube! Seguici su Linkedin! Segui il nostro Podcast su Spotify!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

22/07/2024

I paesi a basso reddito hanno fatto sforzi senza precedenti per vaccinare le loro popolazioni. La priorità della Gavi Alliance è duplice: aiutare i paesi a recuperare il terreno perso nella...

22/07/2024

Il sogno di un vaccino universale “one shot”  contro l'influenza potrebbe essere più vicino a realizzarsi. Gli esperti, sviluppando un vaccino mirato alla Spagnola del 1918 che ha ucciso...

22/07/2024

In questa fase, l'Agenzia sta raccogliendo l'interesse a prendere parte al tavolo da parte delle società scientifiche e delle organizzazioni sindacali, che hanno due settimane per presentare i loro...

22/07/2024

"Nessuna segnalazione né anomalia è finora arrivata da Asl e ospedali italiani", afferma in una nota il presidente Federazione italiana aziende sanitarie e ospedaliere (Fiaso), Giovanni Migliore,...

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top