Login con

Farmaci

04 Luglio 2024

Farmaci, Sif: implementare dialogo sul regolatorio e mettere ordine nel sistema

Implementare il dialogo tra istituzioni, industrie farmaceutiche e società scientifiche che possono mettere a sistema le proprie competenze, in modo gratuito e terzo, avendo come unico obiettivo il ‘valore della salute'. Questo l’appello arrivato dai farmacologi riuniti nella sede Roche di Monza nella conferenza organizzata dalla Società Italiana di Farmacologia


Farmaci, Sif: implementare dialogo sul regolatorio e mettere ordine nel sistema

Implementare il dialogo tra istituzioni, industrie farmaceutiche e società scientifiche che possono mettere a sistema le proprie competenze, in modo gratuito e terzo, avendo come unico obiettivo il ‘valore della salute’: queste le necessità per potersi adattare rapidamente alle innovazioni scientifiche, alla gestione delle emergenze sanitarie globali e alla lotta contro la resistenza antimicrobica.

L’appello è arrivato dai farmacologi riuniti nella sede Roche di Monza nella conferenza organizzata dalla Società Italiana di Farmacologia - SIF - dal titolo “Il ruolo della farmacologia nell'evoluzione del sistema regolatorio europeo e italiano”, che ha visto a confronto i massimi esperti del settore.

Nonostante i progressi, il sistema regolatorio sui farmaci deve affrontare diverse sfide. Tra queste, la necessità di evolvere per adattarsi. “Il sistema regolatorio sui farmaci, sia in Italia che in Europa, sta attraversando una fase di trasformazione significativa. Le recenti riforme - ha annunciato Armando Genazzani, membro SIF e professore ordinario di Farmacologia all’Università di Torino -mirano a migliorare la sicurezza, l'efficacia e l'accessibilità dei medicinali per tutti i cittadini, rispondendo alle sfide poste dall'innovazione scientifica e tecnologica e dai bis geni dei pazienti. In Italia, l'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) ha introdotto nuove procedure per accelerare l'approvazione dei farmaci innovativi e garantire la trasparenza nei processi di autorizzazione e anche livello europeo si sta lavorando per riscrivere le regole. La sfida principale del regolatore - ha precisato ancora Genazzani - è gestire l'incertezza, anche attingendo da altri campi. Perché proprio questa incertezza, che porta a soluzioni diverse, è il punto debole del sistema. Obiettivo per mettere ordine è 'fare sintesi' e questo è il ruolo proprio delle società scientifiche".

Il continuo monitoraggio della sicurezza dei farmaci dopo la loro immissione sul mercato, noto come farmacovigilanza, è un altro aspetto cruciale del sistema regolatorio. Attraverso la raccolta e l'analisi dei dati post-marketing, è possibile garantire una sorveglianza costante e intervenire prontamente in caso di eventi avversi. La farmacologia, dunque, rappresenta una componente indispensabile del sistema regolatorio italiano ed europeo, supportando l'innovazione e proteggendo la salute pubblica.

"Nella parola evoluzione è implicita la parola dinamicità. Sarebbe necessario - ha concluso il presidente della Società Italiana di Farmacologia SIF, Giuseppe Cirino - un processo adattivo del sistema regolatorio europeo e italiano in questa direzione. E questo può avvenire anche lavorando di concerto con le società scientifiche che mettono a servizio del ‘sistema’ la propria comunità scientifica. L'evoluzione del sistema regolatorio sui farmaci in Italia e in Europa rappresenta, dunque, un passo cruciale per garantire la salute pubblica e l'accesso a trattamenti sicuri ed efficaci. Le riforme in corso dimostrano l'impegno delle autorità nel rispondere alle esigenze dei pazienti e nel promuovere l'innovazione terapeutica, ma è necessario avere un sistema ‘plastico’ che si adatti facilmente ai cambiamenti in atto e a quelli futuri”, ha concluso Cirino. 

Se l'articolo ti è piaciuto rimani in contatto con noi sui nostri canali social seguendoci su:

Seguici su Youtube! Seguici su Linkedin! Segui il nostro Podcast su Spotify!

Oppure rimani sempre aggiornato in ambito farmaceutico iscrivendoti alla nostra newsletter!

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

22/07/2024

I paesi a basso reddito hanno fatto sforzi senza precedenti per vaccinare le loro popolazioni. La priorità della Gavi Alliance è duplice: aiutare i paesi a recuperare il terreno perso nella...

22/07/2024

Il sogno di un vaccino universale “one shot”  contro l'influenza potrebbe essere più vicino a realizzarsi. Gli esperti, sviluppando un vaccino mirato alla Spagnola del 1918 che ha ucciso...

22/07/2024

In questa fase, l'Agenzia sta raccogliendo l'interesse a prendere parte al tavolo da parte delle società scientifiche e delle organizzazioni sindacali, che hanno due settimane per presentare i loro...

22/07/2024

"Nessuna segnalazione né anomalia è finora arrivata da Asl e ospedali italiani", afferma in una nota il presidente Federazione italiana aziende sanitarie e ospedaliere (Fiaso), Giovanni Migliore,...

©2024 Edra S.p.a | www.edraspa.it | P.iva 08056040960 | Tel. 02/881841 | Sede legale: Via Spadolini, 7 - 20141 Milano (Italy)

Top